«Estraneo ai fatti contestati dalla Procura»

Scritto da , 7 febbraio 2018
image_pdfimage_print

La vicenda giudiziaria di Felice Rescigno notiziata da questo quotidiano nell’edizione di lunedì scorso ha suscitato scalpore. Al di là dei formalismi giuridici è bene chiarire la sua posizione.

Come si sente in questo momento?
“Ho appreso dal vostro giornale della esistenza di una indagine della Procura di Salerno, per reati di non poco conto, in cui sembrava fossi coinvolto unitamente ad altre 20 persone peraltro a me completamente sconosciute. Comprenderà il mio stupore ma soprattutto il disagio e lo sgomento per aver appreso tale notizia contestualmente all’apertura della campagna elettorale che mi vede candidato, nel collegio plurinominale Campania 2 nella lista Civica Popolare. Ieri mattina il mio legale, Andrea Vagito, ha voluto immediatamente verificare gli atti contenuti nel fascicolo del Pm. e come prevedevamo ha avuto conferma della mia assoluta estraneità rispetto alla indagine in corso. In ogni caso, abbiamo comunque preparato una memoria sulla mia posizione”.

Una memoria difensiva per chiarire la Sua posizione, comparsa nell’avviso di conclusioni indagini.

“Certo. Ho sempre confidato nella sensibilità, disponibilità e sollecitudine della magistratura e ieri ne ho avuto conferma dopo le poche parole scambiate dal mio legale e il Pm titolare dell’inchiesta”.

Ha il sospetto che questa vicenda possa essere strumentalizzata in campagna elettorale?

“Sono certo che questa vicenda non rappresenterà motivo di strumentalizzazione -spiega Rescigno – da parte dei miei avversari politici. Resto fermamente convinto che una competizione elettorale debba essere affrontata discutendo di programmi, temi ed idee. Continuo il mio cammino elettorale con la consapevolezza e la forza dei progetti politici che ho e che tante persone condividono”.

Cosa si sente di dire in chiusura di questa intervista?

“Grazie della disponibilità del suo giornale e della correttezza professionale che ha avuto nel concedermi spazio per chiarire sul nascere cose molto serie di cui la Magistratura si sta occupando”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->