Esposito e i Vaccaro a rischio ergastolo

Scritto da , 27 aprile 2018
image_pdfimage_print

Pina Ferro

Delitto di Fratte: è attesa per questo pomeriggio la sentenza a carico di Matteo Vaccaro, Guido Vaccaro e Roberto Esposito ritenuti i responsabili dell’omicidio di Antonio Procida e Angelo Rinaldi. Questa mattina, nell’aula bunker di Fuorni a conclusione delle repliche da parte degli avvocati, i giudici della Corte di Assise dovrebbero emettere la sentenza. Per i tre, il pubblico ministero della Direzione distrettuale antimafia, Silvio Marco Guarriello, ha chiesto, al termine della requisitoria, l’ergastolo. La spedizione punitiva sarebbe partita da Ogliara alle 16.02. le telecamere avrebbero anche immortalato il ciclomotore con a bordo le due vittime che facevano su e giu per Fratte. Sempre secondo la pubblica accusa i due ciclomotori avrebbero percorso il quartiere di Fratte quasi a disegnare un cerchi per poi incontrarsi in via Dei Greci. Secondo la ricostruzione della Procura la moto con a bordo Esposito e Guido Vaccaro sarebbe arrivata qualche secondo prima (circa 5) tanto da avere il tempo di effettuare una inversione di marcia e ritrovarsi cosìdi fronte al ciclomotore con a bordo Rinaldi e Procida. L’esecuzione sarebbe avvenuta in un minuto e mezzo: alle 16.14 minuti e 48 secondi alcuni frame mostrano il passaggio delle vittime mentre alle 16.16 la telecamera della Esso fa vedere quello di Vaccaro e Esposito.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->