Enogastronomia Cavalieri in via Baratta: commercianti sotto choc per la notizia. I genitori sono lì da 20 anni

Scritto da , 23 maggio 2017

Una famiglia sotto choc. Gli amici e colleghi commercianti senza parole. Ettore Cavalieri gestisce con la moglie Michele Migliano un’accorsato punto di enogastronomia in via Silvio Baratta. Un punto vendita di qualità che ha resistito alla crisi e all’invasione dei supermercati. Su quel marciapiede didronte la Banca di Salerno si conoscono tutti da una vita, è uno dei rari casi in cui le attivitò commerciali hanno resistito. C’è lo storico fioraio Enzo Carrella, 50 anni di attività, la pasticceria Arienzo, di fronte il bar Di Florio, a fianco la Bcc di Salerno. L’enograstonomia Cavalieri è lì dal 2000. Vecchi commercianti che con gli anni hanno rinsaldato un’amizia sincera. Sono sconvolti, poca voglia di parlare. “I genitori sono grandi lavoratori, tra i primi ad aprire il negozio e tirano fino a tardi. Lo stesso Gianluca li aiutava la sera dopo lo studio. Un ragazzo semplice, di poche parole ma anche lui gran lavoratore. Una famiglia unita che viveva a Campagna ma che di fatto era sempre qui a Salerno. Una tragedia”. La notizia si è sparsa rapidamente dopo le 16, in via Baratta è calato lo sconforto.Anche Enzo Sica. nostro collega e dipendente della Bcc di Salerno, conosce bene la famiglia Cavalieri. “Persone squisite, spesso con i colleghi di banca andiamo a fare colazione. C’è da restare basiti per quello che è capitato, il ragazzo era tranquillo e aiutava i genitori. Non ci sono parole per quello che è successo”. Gianluca aveva un fratello di nome Andrea, anche lui di aiuto alla famiglia ma anche allo zio che ha un altro punto vendita di enogastronomia a Campagna.

Consiglia