Emergenza ratti in pieno centro, cittadini pronti alla causa collettiva

Scritto da , 21 maggio 2018
image_pdfimage_print

Numerosi cittadini salernitani stanno valutando l’opportunità di avviare un’azione collettiva, in sede civile, contro Asl e Comune per via dell’emergenza ratti. Mentre Palazzo di Città e l’ufficio di via Nizza si rimpallano le responsabilità sulla mancata derattizzazione gli utenti si stanno organizzando per metterli spalle al muro. Lo scrive il quotidiano Le Cronache oggi in edicola.

Alcuni avvocati sono stati contattati in via informare e stanno valutando l’attuabilità della causa, soprattutto dal punto di vista dei costi. Le considerazioni che uno dei promotori ci ha fatto sono essenzialmente due.

La prima: non c’è dubbio sul fatto che l’opera di derattizzazione e disinfestazione sia di competenza dell’Azienda Sanitaria Locale. E su questo versante sarà valutata la correttezza dell’operato dell’ente, che comunque attua con una certa regolarità le campagne di eliminazione di ratti e insetti potenzialmente dannosi per la salute.

Seconda considerazione: perché a Salerno, non da oggi, c’è una tale invasione di topi, blatte e altre tipologie di specie animali, ad esempio le zanzare, che possono essere veicolo di malattie? Su questo aspetto non ci sono dubbi. La città è sporca e in queste condizioni quanto sta accadendo è normale.

I cittadini si chiedono come mai a fronte di costi elevatissimi, calcolati in bolletta, per la cosiddetta igiene urbana le strade siano in condizioni pietose.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->