Emergenza centrocampo: il club torna sul mercato

Scritto da , 14 settembre 2015

di Marco De Martino
SALERNO. La squalifica di Davide Moro apre una falla non indifferente nello scacchiere di Torrente. In vista della sfida contro lo Spezia, la Salernitana ha infatti in organico soltanto tre centrocampisti di ruolo, Bovo, Sciaudone e capitan Pestrin. Torrente dovrà sperare che nessuno dei tre incorra, nella settimana di avvicinamento alla gara con i liguri, in intoppi di natura fisica. Nel malaugurato caso in cui uno dei tre si buschi anche un semplice raffreddore, il trainer non avrà sostituti in rosa per sopperire all’assenza. Un guaio che, in un campionato lungo e difficile come la serie B, prima o poi è destinato a capitare alla Salernitana. A meno che, dal mercato degli svincolati o da quello prorogato per le compagini ripescate, non giunga il rinforzo tanto reclamato da Torrente. Il sogno, più dei tifosi che della dirigenza, rimane Ciccio Lodi che a breve scioglierà le riserve sulla sua prossima destinazione. Negli ultimi giorni si sarebbe inserito addirittura il Napoli, ma è presumibile che alla fine Lodi possa accettare la corte dell’Ascoli. Sempre che la Salernitana non decida di rilanciare. La società granata sembra però più propensa ad ingaggiare una mezzala piuttosto che un regista puro visto che l’intenzione di Torrente è quella di alternare in quella posizione Pestrin e Moro. Quest’ultimo ha dimostrato una volta di più a Brescia di soffrire maledettamente la posizione più defilata di interno destro. Così Fabiani, oltre ad aver sondato l’Entella per Troiano (che in cambio ha chiesto Trevisan) ed essere stato contattato dall’Ascoli che ha offerto Pirrone, si sta guardando intorno per capire quale può essere la soluzione giusta da offrire a Torrente. Il centrocampista potrebbe non essere l’unico inserimento nella lista dei diciotto. Con Terracciano che rimarrà fuori lista e che sarà inserito all’occorrenza, la Salernitana ha a disposizione infatti due posti liberi. Uno sarà occupato, come detto, da un mediano, l’altro potrebbe essere appannaggio di un esterno d’attacco. Rimane in auge il nome di Ghezzal, svincolato dal Parma, ma non va sottovalutata nemmeno la pista che porta a Cutolo, sempre in forza all’Entella e che potrebbe essere inserito nella trattativa che coinvolge anche Troiano e Trevisan. Staremo a vedere, intanto per sabato prossimo Torrente pensa alle soluzioni per preservare Sciaudone, Bovo e Pestrin. Come alternative a loro ci sono il giovanissimo Odjer, che sabato scorso ha fatto il suo esordio con la Primavera granata, ed Andrea Rossi che nei minuti finali si è disimpegnato discretamente nel ruolo di mezzala sinistra nonostante sia un difensore puro. Ci sarebbero anche Milinkovic e Perrulli, ma onestamente è davvero troppo poco per una squadra che vuole dire la sua in serie B.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->