Elezioni provinciali: ecco la lista del Psi

Salerno. Una lista rappresentativa del territorio provinciale è quella depositata dal PSI per le elezioni del consiglio provinciale di Salerno, in calendario il prossimo 8 gennaio. Sono dieci i nomi scelti, esponenti di altrettanti comuni della provincia, che dopo otto anni riportano in campo il simbolo della rosa. Stamane nella sede del PSI a Salerno Silvano Del Duca, segretario provinciale del PSI, ed Enzo Maraio, responsabile nazionale dell’organizzazione del PSI nonché consigliere regionale, hanno ufficializzato i nomi.

La squadra dei socialisti è così composta: Gino Alessandro, consigliere comunale di Roscigno; Matteo Bottone, consigliere comunale di Amalfi nonché vicesindaco; Alfonso Esposito, consigliere comunale di Camerota nonché presidente del consiglio; Angelo Marmo, assessore delegato al Comune di San Rufo; Vincenzo Passa, consigliere comunale di Cava de’ Tirreni; Angelo Rizzo, consigliere comunale di Campora nonché presidente Comunità Montana Calore Salernitano; Pasquale Sorrentino, vice sindaco di San Giovanni a Piro; Rossella Vairo, assessore al Comune di Albanella; Antonio Zarrella, consigliere comunale a Nocera Inferiore e Carmine (detto Mino) Pignata, sindaco di Oliveto Citra.

“La lista è composta da nomi giovani e di esperienza, espressione concreta dei territori nei quali operano da tempo – ha sottolineato Del Duca – Dopo otto anni i socialisti con una propria lista tornano a parlare dei temi nevralgici per la nostra provincia. Oggi il partito sta raccogliendo i frutti di una politica attiva nei singoli comuni, fatta di incontri con la gente e per la gente”.

“L’ obiettivo era quello di comporre una lista competitiva, in grado di rilanciare ulteriormente il partito anche sulla scia dei risultati raggiunti nelle ultime tornate elettorali, comunali a Salerno e  regionali – ha detto Maraio – La sfida che il partito socialista si pone è quella di eleggere una rappresentanza in seno all’amministrazione provinciale, e forse anche più d’una. Apprezziamo quanto fatto dal presidente Canfora con la sua squadra e siamo convinti di poter contribuire con il nostro spirito riformista al rafforzamento delle politiche sui territori”.