Edilizia: Lombardi, poca liquidita’ alle imprese

Scritto da , 1 febbraio 2014

“Lo scenario descritto nell’indagine dell’Ance conferma che nel settore privato il project financing e’ ormai considerato un riferimento centrale per attivare investimenti e realizzare interventi nel campo delle costruzioni”: lo dice il presidente di Ance Salerno Antonio Lombardi. “Ma e’ evidente – aggiunge Lombardi – che anche questo tipo di mercato ha risentito della crisi di liquidita’ e delle difficolta’ di accesso al credito da parte delle imprese. E’ per questi motivi che sono sempre meno le iniziative che riescono a raggiungere il closing finanziario. Ma anche in questo difficile contesto la pratica del partenariato pubblico privato prova a sperimentare nuove strade attraverso l’incremento delle iniziative e nonostante il forte ridimensionamento del valore delle opere”. Lombardi sottolinea, inoltre, “le problematiche che non agevolano l’espansione del project financing. In particolare – dice Lombardi citando l’indagine del Centro Studi nazionale dell’Ance – i contenziosi sono determinati dalla carente definizione delle clausole contrattuali; dalla scarsa efficacia nell’indicare gli obblighi e le responsabilita’ delle parti; dalla mancata definizione della corretta allocazione dei rischi del progetto”. Per il presidente di Ance Salerno “incidono in maniera non lieve la mancanza di figure professionali all’interno della Pubblica Amministrazione in grado di affrontare tale tipologie di operazioni e la persistenza di procedure burocratiche troppo lente, che rallentano l’iter della realizzazione”.

Consiglia