Ecco la Borsa Mediterranea del Turismo

Scritto da , 13 novembre 2018
image_pdfimage_print

di Redazione Culturale

Tutto pronto per la XXI edizione della Borsa Mediterranea del Turismo. L’evento si terrà da giovedì 15 fino a domenica 18 novembre presso il centro espositivo del Savoy Hotel dove verrà allestito il Salone espositivo, il Programma Conferenze e il Workshop ENIT e AIDIT.
La BMTA, promossa e sostenuta da Regione Campania, Città di Capaccio Paestum, Parco Archeologico di Paestum, ideata e organizzata dalla Leader srl con la direzione di Ugo Picarelli, si conferma come luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati al turismo culturale e al patrimonio.
Di seguito, il programma della BMTA 2018 presso il Centro Espositivo Savoy Hotel.

Giovedì 15 novembre: 
Buone pratiche di orientamento e alternanza Scuola-Lavro per la promozione del turismo culturale; Le Regione e le nuove Camere di commercio insieme per la valorizzazione dei beni culturali e la promozione del turismo; Ecosistema digitale per la cultura della Regione Campania: esperienze, buone prassi e programmi in corso
Venerdì 16 novembre:
20 anni di Paestum e Troia come siti Unesco; Il patrimonio culturale in Africa Orientale. La Farnesina e le ricerche italiane in Etiopia ed Eritrea; Gemellaggio tra Paestum e Palmira, con la presenza di Paolo Matthiae che portò alla luce l’antica città di Ebla e di una delegazione siriana; Il dialogo interculturale come valore universale delle identità e del patrimonio culturale. #pernondimenticare il Museo del Brdo e #unite4heritage for Palmyra, con Moncef Ben Moussa Direttore del Museo del Bardo di Tunisi, Irina Bokova già Direttore Generale UNESCO e Mounir Bouchenaki Consigliere Speciale del Direttore Generale UNESCO; La 4a edizione del’international Archeological Discovery Award “Khaled Al-Asaad”; Distretti turistici: sviluppo del territorio tra zona a burocrazia zero e politiche comunitarie; Incontro con i Buyers esteri selezionati dall’Enit e nazionali dell’Aidit.
Sabato 17 novembre:
Gli incontri con i Protagonisti, dedicati ai siti archeologici del Mondo; Premio Paestum Archeologia “Mario Napoli”; Archeostartup, si presentano ben 13 nuove imprese culturali e progetti innovativi nelle attività archeologiche in collaborazione con Re-Generation (Y)outh.
Non mancheranno, inoltre, i numerosi appuntamenti presso la Basilica, il Museo e il Parco Archeologico:
Archeoexperience: presso il museo per rivivere le antiche tecniche utilizzate per creare gli oggetti adoperati dai nostri lontani antenati e ora conservati nelle vetrine dei musei; Archeolavoro, presso la Basilica da giovedì a sabato, un orientamento post diploma e post laurea con presentazione dell’offerta formativa a cura delle Università presenti nel Salone; ArcheoTeatro, workshop di orientamento e formazione a cura dell’Accademia Magna Graecia di Paestum con la direzione artistica di Sarah Falanga; giovedì 15 e venerdì 16 novembre, Masterclass a cura di Universitas Mercatorum riservate ai diplomati; venerdì 16 novembre, Premio “Antonella Fiammenghi” per la migliore tesi di laurea sul turismo archeologico; ArcheoVirtual, con una mostra al Museo Archeologico e un workshop al Centro Espositivo illustreranno le nuove tecnologie per presentare lo stato dell’arte del digitale nei musei archeologici in collaborazione con l’ITABC Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali CNR e la Direzione Generale Musei del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->