Eboli, una passeggiata preventiva

Scritto da , 18 dicembre 2012
image_pdfimage_print

«Un importante momento d’incontro tra le istituzioni ed i cittadini». E’ il commento del sindaco di Eboli, Martini Melchionda, sulla passeggiata antiracket svoltasi ieri mattina ad Eboli. Una passeggiata promossa dalla Federazione nazionale delle Associazioni Antiracket ed Antiusura alla quale hanno partecipato le autorità politiche ed i rappresentanti delle Forze dell’Ordine del territorio; gli studenti dell’Istituto Tecnico Agrario Giustino Fortunato; Salvatore Cantone, presidente dell’associazione antiracket di Pomigliano per la legalità “Domenico Noviello”; il presidente della Federazione antiracket italiana, Tano Grasso; il questore di Salerno, Antonio De Iesu; il prefetto di Salerno, Gerarda Pantalone ed il Sindaco di Eboli Martino Melchionda. Si tratta di un evento nazionale, volto ad incoraggiare i commercianti e gli imprenditori a denunciare ogni intimidazione, a creare un movimento collettivo di opposizione al pizzo ed esprimere la vicinanza delle istituzioni, in un periodo come quello natalizio, in cui spesso si intensificano le attività estorsive. Sulla passeggiata antiracket, il prefetto di Salerno, Gerarda Pantaleone, ha sottolineato: «Questa iniziativa, oltre a testimoniare la presenza dello Stato e delle istituzioni, serve a combattere l’isolamento e la solitudine in cui spesso si trova chi è vittima di attività estorsive. Qui ad Eboli agiamo in chiave preventiva, non credo ci siano seri problemi in tal senso, come si registrano in altre zone calde della Campania. La sicurezza rappresenta un sistema molto complesso e per garantirla occorre favorire la collaborazione tra le istituzioni, i cittadini e soprattutto i giovani; utilissima, oggi, pertanto, la presenza di una rappresentanza scolastica. La scuola deve essere attiva, favorire l’avvicinamento dei giovani alla realtà, per fare di loro i protagonisti del nostro futuro». «E’ stato un bel momento di incontro – dichiara il Sindaco. La passeggiata ha azzerato la distanza che spesso viene avvertita dai cittadini. Ci siamo recati in diverse attività commerciali, incontrando grande disponibilità . Importante la presenza di alcuni studenti che hanno preso parte con interesse. Occasioni di questo tipo consentono di incontrare la realtà, di diventare protagonisti attivi e di recepire nuovi e più ricchi spunti didattici.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->