Eboli, un uomo è annegato in mare trascinato dalla corrente: aveva soccorso il figlio di 6 anni

Scritto da , 17 Agosto 2015
image_pdfimage_print

Tragedia sulla litoranea di Eboli dove un uomo è morto in mare mentre era in acqua con il figlio di sei anni. Secondo la prima ricostruzione dei soccorritori, l’uomo è annegato dopo esser stato trascinato a largo dalla corrente proprio mentre aiutava suo figlio a raggiungere la riva.L’uomo, Ruslan Koualchuk, un ucraino 36enne residente in Polonia, ospite da alcuni parenti a Nocera Inferiore, si trovava con il figlio e i cugini su una spiaggia libera del litorale. Mentre si faceva il bagno, ha iniziato a sentirsi male e, sbracciando e dimenandosi, ha iniziato a chiedere aiuto. Frattanto il figlio è riuscito a tornare a riva da solo. Nonostante i soccorsi dei parenti e poi dei bagnini del lido limitrofo, l’uomo è deceduto. Non è esclusa che sia stata una congestione a causare la tragedia. L’uomo aveva da poco pranzato con un panino e una birra.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->