E’ morto Peppino Crisci, allenò Sarnese e Battipagliese

Scritto da , 15 giugno 2014

All’età di 78 anni, è deceduto Giuseppe Cresci, da tutti conosciuto e amato come mister Peppe Cresci, una delle più importanti personalità sportive del calcio campano.

Il calcio è stata l’unica vera grande passione della sua vita. Nemmeno diciottenne, nell’immediato tormentato dopoguerra, si arruolò nell’Aeronautica come tanti giovani, oggi come ieri, ma da subito i suoi comandanti dovettero arrendersi alla sua passione che da bambino l’aveva rapito. Da militare giocava a Bergamo nell’Albinoleffe e fu chiamato a far parte della nazionale militare.

E così fu per circa 30 anni, conciliando la fedeltà all’Arma Aeronautica alla passione calcistica  fino ai primi anni Ottanta quando andò in pensione dedicandosi esclusivamente al calcio.

E’ difficile in poche righe sintetizzare una carriera ricchissima di risultati e riconoscimenti.

Ha allenato la Santantimese, il Giugliano, l’Isernia, la Battipagliese, la Sarnese, il Savoia, il Capua, la Palmese dove vinse il “seminatore d’oro”. E’ stato tra i fondatori negli anni Sessanta dell’Associazione italiana calciatori a Coverciano con Nereo Rocco, Ferruccio Valcareggi, Bernardini, associazione di cui è stato anche dirigente. Ancora, ha diretto il settore giovanile del Calcio Napoli alla metà degli anni Novanta durante la presidenza Gallo.  Ha allenato per più stagioni la nazionale medica. Negli ultimi dieci anni è stato opinionista televisivo e della carta stampata.

I funerali si terranno lunedì mattina 16 giugno alle ore 11.30 nella chiesa di Santa Lucia a Sant’Antimo.

Consiglia