E’ morto Francesco Lucarelli, insigne giurista partenopeo

Scritto da , 24 agosto 2017
image_pdfimage_print

E’ morto  Napoli l’insigne giurista Francesco Lucarelli. La notizia è stata diffusa solo oggi dopo che è avvenuta la tumulazione dell’81enne professore emerito all’Universita’ “Federico II” di Napoli dove è stato dal 1975 al 1993 preside della facoltà di Economia e Commercio.

 Padre del giornalista Ottavio, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, e del professore Alberto, docente di Diritto Costituzionale nella stessa Università napoletana, Francesco Lucarelli è stato anche assessore all’Edilizia privata del Comune di Napoli, dal 1980 al 1992, nella giunta presieduta da Maurizio Valenzi. Ha lavorato anche per far inserire il centro storico di Napoli nel patrimonio mondiale dell’Unesco.“La scomparsa di Francesco Lucarelli, preside della Facoltà di Economia e docente emerito dell’Università Federico II – dichiara l’assessore alle Attività Produttive Amedeo Lepore –  priva la Campania di un giurista insigne, di un uomo ricco di curiosità e molteplici interessi, di un amministratore appassionato della Giunta Valenzi, di un cittadino che ha voluto fermamente l’inserimento del Centro storico di Napoli nella Lista del Patrimonio Mondiale Unesco”.

E anche Il gruppo del Partito Democratico esprime profondo cordoglio al presidente dell’ordine dei Giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli e al fratello Alberto per la scomparsa del padre Francesco, lucido intellettuale che con la sua attività accademica e di giurista e il suo impegno istituzionale ha dato lustro a Napoli”. Lo dichiara Mario Casillo, capogruppo Pd al Consiglio regionale della Campania.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->