E’ caccia ai due amanti focosi di Villa Malta

Scritto da , 23 giugno 2018
image_pdfimage_print

Francesco Maria Bevilacqua

E’ caccia all’identità dei due sanitari amanti protagonisti del video scandalo che sta impazzando su whatsapp. In gioco non c’è soltanto la serenità di due nuclei familiari ma anche una possibile sospensione o addirittura la perdita del proprio posto di lavoro. Una conseguenza possibile, visto che la bionda infermiera e il prestante medico sono stati filmati mentre consumavano un rapporto sessuale in una stanza di un ospedale del territorio durante gli orari di lavoro. Mentre il video continua a passare da un cellulare all’altro con una velocità impressionante, in molti avrebbero già identificato almeno uno dei due amanti e presto la vicenda potrebbe arrivare all’orecchio di qualche familiare. D’altronde il riconoscimento non è impresa ardua dal momento che entrambi i protagonisti del video appaiono chiaramente in volto così come molti dettagli sembrano incontrovertibili. Un gran bel lavoro cinematografico fatto da chi, evidentemente, voleva vendicarsi o rendere nota la relazione amorosa che i due tentavano di tenere ben nascosta. La vicenda potrebbe, inoltre, diventare oggetto di interesse da parte dei vertici sanitari locali i quali potrebbero anche decidere di adottare delle misure nei confronti del medico e dell’infermiera rei di non essere riusciti a contenere la passione in una struttura sanitaria. Si parla di possibile sospensione o addirittura di perdita del posto di lavoro, ipotesi auspicate probabilmente da colui che ha realizzato il video e che evidentmente voleva mettere in atto una vera e propria vendetta, pare, nei confronti della donna, sua ex amante. Eppure medico e infermiera erano convinti di essere lontani da occhi indiscreti e hanno pensato bene di consumare i loro atti sessuali durante i turni di notte, in alcuni ambienti dellíospedale adibiti ad uffici che durante quelle fasce orarie, ovviamente, non vengono utilizzati. Luoghi tranquilli e lontani da occhi indiscreti dove dare libero sfogo alla passione stando ben attenti, però, a non far trapelare urla o gemiti troppo forti. Nel video, infatti, si vede chiaramente che i due cercano di trattenere esuberanza e la troppa eccitazione, per non attirare l’attenzione di colleghi e operatori, ma consumano con serenità il loro amplesso convinti che nessuno possa sorprenderli. Peccato che a riprendere il tutto c’era un loro collega che indisturbato ha filmato con il suo cellulare l’intera scena di bollente sesso senza destare il minimo sospetto. Le riprese, infatti, mostrano chiaramente che il novello cineoperatore, si sia infilato probabilmente in un’intercapedine o nella controsoffittatura della stanza del nosocomio per essere sicuro di riprendere dalla migliore angolatura le scene hot. Intorno l’ambiente, divenuto location di un film hard, è avvolto nel silenzio indicando probabilmente che il tutto sia avvenuto a tarda serata se non in piena nottata. L’occhio indiscreto ha ripreso tutto. L’incontro furtivo tra i due, i primi baci bollenti e le carezze procaci di lui. I due iniziano lentamente a denudarsi e si spingono oltre quello che in un ospedale sarebbe impensabile. Lui rimane con i pantaloni abbassati e le scarpe ginniche, lei soltanto con un paio di sandali con la zeppa di colore beige. Baci molto intimi e poi l’amplesso, il tutto condito da sospiri soffocatine dal suono di qualche messaggino che arriva sul cellulare di uno dei due amanti. Intorno scrivanie con carte, computer, qualche bottiglia di acqua e i resti di un pasto forse consumato fugacemente. I due amanti danno vita a vere scene hot e non sembra che sia la prima volta che lo fanno. Finito l’amplesso lui si va a sciacquare nel bagno retrostante, lei tira fuori dei fazzolettini imbevuti dalla borsa appoggiata su una sedia. Si salutano e ognuno torna al rispettivo posto.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->