Duecento partite iva in corteo per protestare contro la chiusura

Scritto da , 27 Marzo 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

Circa 200 titolari di Partite Iva ieri mattina si sono ritrovati in piazza Amendola per dar vita ad un corteo pacifico contro le restrizioni imposte da un anno a questa parte dal governo Conte prima, dal governo Draghi poi e anche dal Governatore De Luca. Restrizioni che da ben 13 mesi li vedono chiusi o parzialmente aperti. Restrizioni che stanno punendo in modo particolare le categorie della ristorazione, dei bar, delle sale giochi, delle auto a noleggio etc… Il corteo non autorizzato ha visto un imponente schieramento delle forze dell’ordine che hanno seguito e ripreso i manifestanti lungo tutto il percorso. Iniziamente la protesta doveva svolgersi lungo le vie pedonali della città, ovvero via Dei Mercati e Corso Vittorio Emanuele, ma giunti all’altezza del tribunale di Salerno i manifestanti sono stati invitati a proseguire lungo la via Dei Principati per poi dirigersi nuovamente verso il Comune camminando sulla via Roma, mandando ovviamente in tilt il traffico. Momenti di tensione si sono avuti solo all’incrocio tra la via Dei Principati e la via Roma, quando i manifestanti volevano proseguire la loro marcia sul Lungomare, ma la polizia ha impedito loro di farlo. Cori contro il governatore e contro Draghi lungo il percorso. Per vedere le immagini del corteo clicca sul link: https://youtu.be/WwphYy2L4qw

(foto di Laura De Santis)

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->