Droga: arresti a Fuorni e nel centro storico

Scritto da , 12 febbraio 2017

Continua senza sosta l’attività di contrasto al traffico e allo spaccio di sostanzestupefacenti posta in essere dalla Polizia di Stato nel capoluogo ed in tutto il territorio provinciale. Nelle ultime ore, sono 2 i pusher tratti in arresto, scoperti in possesso di cospicue quantità di droga e, in un caso, anche di una pistola semiautomatica con relativo munizionamento. In particolare, nell’ambito del dispositivo repressivo predisposto in città, gli agenti della Squadra Mobile di Salerno hanno arrestato, in pieno centro storico, Raffaele CARAMANNO, ventiquattrenne nato nel capoluogo, perché trovato in possesso di cocaina purissima, circa 10 grammi, ancora non trattata con altre sostanze (tagliata), nonché di 9 dosi di marjuana.

L’arresto di CARAMANNO si inserisce in una più vasta strategia di contrasto alla vendita al dettaglio di droga nel capoluogo, pianificata secondo la suddivisione della città in quartieri e per luoghi di maggior affluenza dei giovani. Alla vista degli investigatori della Sezione Antidroga, CARAMANNO ha tentato di allontanarsi, senza attirare l’attenzione degli agenti ma quest’ultimi hanno impedito che lo stesso si dileguasse nelle strade e vicoli del centro storico cittadino bloccandolo in via Dogana Regia. Nel corso della perquisizione, negli indumenti indossati dal giovane salernitano, è stata rivenuta la sostanza psicotropa nonché un coltello a serramanico.

All’esito della perquisizione, d’intesa con il Sostituto Procuratore di turno della Procura della Repubblica di Salerno, dott. Roberto PENNA, il CARAMANNO è stato associato presso la casa circondariale di Salerno in attesa di essere sottoposto a giudizio. Nella notte, i poliziotti della Squadra Mobile hanno altresì arrestato, nel quartiere Monticelli di Fuorni, ABATE Agostino, 24enne salernitano, perché trovato in possesso di circa 450 grammi di cocaina e di una pistola semiautomatica con relativo munizionamento suddiviso in due confezioni da 25 cartucce, per un totale di 50 proiettili.

In seguito alla segnalazione di alcuni residenti della zona che lamentavano preoccupazione per la presenza di siringhe usate da tossicodipendenti, lasciate a terra tra aiuole e marciapiedi, sono state avviate mirate attività d’indagine nella località FUORNI. In particolare, gli agenti della Sezione Falchi hanno monitorato a distanza i movimenti di ABATE Agostino, posizionandosi in punti da cui non si potesse rilevare la loro presenza, ovvero a ridosso della zona di Piazza  Del Maestrale, nonché nel complesso residenziale ubicato su via Monticelli ed all’interno della stessa Piazza Del Maestrale.  Immediatamente, si è palesata agli investigatori della Squadra Mobile un’utilitaria a bordo della quale è stato successivamente identificato ABATE Agostino.

L’autovettura è stata più volte fare diversi viaggi da via Monticelli verso Pontecagnano – Faiano, previa sosta lungo il percorso.  Una volta individuato il luogo preciso dove ABATE Agostino occultava la sostanza stupefacente, i Falchi della Squadra Mobile sono intervenuti bloccando l’autovettura lungo via Monticelli.

All’esito della perquisizione dell’autovettura è stato trovato un involucro contenente  16 dosi di cocaina, pronte per la vendita, nonché ulteriori due involucri contenenti rispettivamente 9 ed 8 dosi anch’esse pronte per essere immesse sul mercato, nei pressi di un albero, tra la vegetazione lungo via Monticelli, ove il giovane è stato visto più volte sostare nel percorso verso Pontecagnano- Faiano ed illuminare ripetutamente il terreno.

Nell’occasione è stato anche rinvenuto un blocco unico di cocaina del peso di 430 grammi ancora non suddiviso in dosi ed  una pistola semiautomatica  di fabbricazione austriaca (STEYR) con relativo munizionamento suddiviso in due confezioni da 25 cartucce per un totale di 50 proiettili.

Consiglia