Droga, arrestati figlio e fratello del collaboratore di giustizia Adamo Pisapia

Scritto da , 23 dicembre 2014
image_pdfimage_print

di Giovanni Sapere

La Squadra Mobile della Questura di Salerno, nell’ambito dei servizi investigativi predisposti per il contrasto al traffico ed allo spaccio di stupefacenti, ha tratto in arresto, nella serata di sabato scorso, tre persone presso un’abitazione ubicata in Via G.B. Vitagliano.

I tre sono stati sorpresi, a seguito di prolungati appostamenti, mentre all’interno dell’abitazione stavano confezionando e cedendo cocaina. In particolare, i due pregiudicati Pisapia Giuseppe, 51enne e Pisapia Matteo, 28enne, sono stati sorpresi nella flagrante detenzione di cocaina per circa 40 grammi, di bilancini di precisione e di altri strumenti e materiali per il taglio ed il confezionamento di stupefacenti. All’interno della medesima abitazione è stato sorpreso anche il 29enne F.G., incensurato, che a seguito di perquisizione personale è risultato detentore di 28 confezioni di cocaina pronte per la successiva vendita.

I due Pisapia ed il giovane incensurato sono stati, quindi, tratti in arresto nella flagranza di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Giuseppe e Matteo Pisapia sono, rispettivamente, fratello e figlio di Adamo Pisapia, già collaboratore di giustizia, tratto in arresto lo scorso 4 settembre dalla Squadra Mobile in Ibiza (Spagna) ove si trovava, latitante, per sfuggire ad un ordine di esecuzione di pena detentiva per sei anni e sei mesi emesso a suo carico per associazione per delinquere di tipo camorristico, estorsione ed altro. Lo scorso 22 ottobre, un altro figlio di Adamo Pisapia era stato sorpreso nella medesima zona e tratto in arresto per la flagranza di detenzione di oltre 2 kg di stupefacente del tipo hashish.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->