Dopo Pasqua il centrodestra annuncia il candidato sindaco

Scritto da , 23 Marzo 2021
image_pdfimage_print

Il centrodestra scioglierà la riserva sul nome del candidato sindaco dopo Pasqua. Lo ha annunciato il parlamentare di Forza Italia, Vincenzo Fasano, intervenuto ieri a Tribuna Politica, il nuovo format politico lanciato dal quotidiano Le Cronache e condotto dal direttore Tommaso d’Angelo e da Erika Noschese. Ospiti della prima puntata, dal titolo “centro destra quale futuro” il consigliere regionale della Lega Campania Attilio Pierro, il coordinatore provinciale dell’Udc Mario Polichetti, il coordinatore provinciale del Nuovo Psi Antonio Di Cunzolo, il coordinatore provinciale di Cambiamo Luigi Cerruti. Nel ruolo di “disturbatori” per attenzionare i settori più colpiti dall’emergenza Coronavirus, il direttore artistico del Premio Charlot e del Teatro delle Arti Claudio Tortora, l’imprenditore Domenico Sorgente e la responsabile della Fenailp Agnese Ambrosio. Al centro del dibattito il centrodestra, anche alla luce delle scelte recenti di Fratelli d’Italia che, tanto a Salerno città quanto a Battipaglia, si è staccato dalla coalizione per iniziare, in solitaria, la campagna elettorale. “Se siamo divisi non abbiamo possibilità di vincere, quando la coalizione di centrodestra si divide non riesce ad arrivare neanche al ballottaggio mentre quando è unita ha una speranza di andare al ballottaggio e di poter raggiungere un risultato positivo”, ha dichiarato il consigliere Pierro, evidenziando la richiesta della Lega di presentarsi compatti alla prossima competizione elettorale che accusa Fratelli d’Italia di aver compiuto la “fuga in avanti”. Rifiuta la politica dei due forni il segretario dell’Udc Polichetti: “Noi siamo un partito di centro, il mio obiettivo è di ricostruire il centro. Laddove ci sono democratici cristiani che hanno militato nel partito storico della Dc e, scomparso il centro, si sono ritrovati a destra e sinistra noi abbiamo l’obiettivo di riportarli a casa, ricostruendo un centro moderato”. Sembra non credere più in una coalizione unita l’onorevole Vincenzo Fasano che evidenzia il passaggio particolare della politica, anche a livello nazionale. “Il ciclone Draghi ha cambiato le carte in tavola e questo è fuori discussione – ha dichiarato – Io credo si possa tornare a discutere della possibilità di andare insieme se c’è la volontà di tutti e chi ha fatto un passo avanti deve farne uno indietro. La politica è l’arte della mediazione e con questo spirito lancio un appello alla ragionevolezza e al fatto che giochiamo una partita importante, noi ragioniamo di città”. Si presenta per la prima volta alle comunali Cambiamo, riconosciuta come quarta forza politica. Per Luigi Cerruti, Salerno città merita un discorso “speciale che non può confondersi con Eboli e Battipaglia, dobbiamo fare valutazioni oggettive, non dobbiamo riportare a casa nessuno”, ha chiarito il coordinatore provinciale. A chiarire il ruolo del Nuovo Psi Antonio Di Cunzolo: “O troviamo il coraggio di costruire programmi elettorali, non cappelli. Non serve il tutti a bordo se non si condivide una comune visione dei territori”. Per il coordinatore provinciale del Nuovo Psi bisogna rinunciare ai nomi calati dall’alto e – ha aggiunto – “noi rispondiamo a rigori e meriti”. Intanto, il parlamentare Fasano ha annunciato che dopo Pasqua il centrodestra riunirà il tavolo provinciale per lanciare ufficialmente il candidato sindaco. Proposta condivisa anche da Cerruti che sta portando avanti la fase di ascolto con i possibili candidati alla carica di primo cittadino.

 

https://youtu.be/Uc0j2rxsrrI

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->