Domenica torna in campo Iannarilli

Scritto da , 3 maggio 2013

Sarà la sua domenica. Ottenuta la promozione, conquistato il primo  posto matematicamente, in attesa della supercoppa, domenica all’Arechi i  riflettori saranno puntati inevitabilmente su Antony Iannarilli. Due mesi e  mezzo dopo quel terribile infortunio il portiere della Salernitana è pronto a  tornare in campo. Quella scena è ancora negli occhi di tutti i tifosi. Lo scontro con l’avversario, l’ambulanza, la corsa in ospedale, la terribile diagnosi e poi l’operazione che gli ha salvato la vita.?E poi la corsa in  ospedale dei compagni a fine partita, Luciani che resta lì tutta la notte a  vegliare l’amico del cuore. E poi, fortunatamente, la lenta ma costante risalita verso il pieno recupero agonistico. Perché, da quel terribile 24 febbraio, Iannarilli si è posto un solo obiettivo: essere in campo il 5 maggio contro il Gavorrano. Anche solo un minuto, anche trenta secondi, quanto basta per risentirsi già da domenica un giocatore vero e soprattutto per poter idealmente ringraziare e abbracciare tutti quei tifosi della Salernitana che in  queste settimane gli sono stati vicino fisicamente e moralmente. Eh sì, perché  Salerno ancora una volta ha mostrato il suo grande cuore, sostenendo in toto il  proprio numero uno.?Tanti messaggi, tante manifestazioni d’affetto e ora  Iannarilli è pronto a rimettersi a guardia della porta granata. Già la  settimana scorsa nel test contro il?Centro Storico ha dimostrato di essere  sulla via del recupero, parando anche un calcio di rigore. Ieri nel test contro  la Giffonese ha fornito ulteriori segnali di crescita. Non partirà titolare,  questo è certo. Ma sicuramente Perrone gli concederà la gioia di scendere in  campo. “Ci vediamo il 5 maggio” – disse nella prima intervista rilasciata dopo  l’operazione.?Manca poco all’appuntamento, Iannarilli è pronto. E questa è una  delle vittorie più belle di questa stagione trionfale della Salernitana. I festeggiamenti per la promozione li ha vissuti da spettatore, magari ad alzare  la Supercoppa potrebbe essere proprio lui. 

Consiglia