Distinti saluti… e tornano gli abusivi

Scritto da , 12 Novembre 2012
image_pdfimage_print

Distinti… saluti. Messaggio rivolto a tutti quelli che potevano assistere a Salernitana-Aprilia senza dover far la corsa per trovare un parcheggio e risparmiando qualche euro. Ma il settore è rimasto desolatamente chiuso anche per il big match del campionato di Seconda divisione. Conseguenza: parcheggi intasati, con varchi addirittura chiusa da auto in sosta selvaggia. L’arbitro fischia, gli addetti di Salerno Mobilità tolgono le transenne e rientra timidamente in scena qualche parcheggiatore abusivo: “Siamo stati privati anche di questo pane – riferiscono ai ritardatari”. Che l’atmosfera sia diversa rispetto alle altre partite lo si nota anche in tribuna. Tanti gli addetti ai lavori allo stadio per la capolista… Qualcuno anche in rampa di lancio per gennaio. E’ il caso di Ciro De Cesare: centra il pronostico, uno fisso, ed attende un cenno da Perrone che pare gli abbia fatto già una mezza promessa. Non passata inosservata la presenza di Mario Somma che, per ora, ha riposto nel cassetto il sogno di allenare i granata. C’è l’ex Vastola, ora protagonista con il Lanciano dei miracoli, che scherza con Mounard prima e Giubilato poi. Per una domenica Montervino “corre” in tribuna con la figlia prima di raggiungere il procuratore, e amico, Enrico Fedele. Magari avrà preso appunti su Cristiano Rossi che strappa un’autentica standing ovation dopo una discesa alla Roberto Carlos. E la dirigenza granata: Gianni Russo è a bordo campo ed ogni tanto rivolge uno sguardo alla tribuna per comprendere, forse, se ci sono buone nuove da Roma (pare sia in costante contatto con Lotito sempre “affamato” di aggiornamenti). Sorride dopo il raddoppio laziale. Il tris biancoceleste lo segnala Montervino a Giubilato. Impassibile resta solo Mezzaroma, solitario et pensoso…. In tribuna un anno fa, di questi tempi, c’era il preside Carfagna al suo fianco.   

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->