Dirty Soccer, deferita la Paganese

Scritto da , 2 Agosto 2015
image_pdfimage_print

PAGANI. Neppure il tempo di esultare per la riammissione che una nuova battaglia giudiziaria riempirà l’estate dei tifosi azzurrostellati. Il club di patron Trapani, infatti, è stato deferito dalla procura federale, in merito all’inchiesta Dirty Soccer. La Paganese è coinvolta per il match disputato nella stagione appena conclusa contro il Lamezia. Se l’inchiesta della Procura di Catanzaro ha portato all’emissione di un avviso di garanzia nei confronti del dg D’Eboli, l’inchiesta portata avanti da Palazzi ha prodotto soltanto un deferimento per responsabilità presunta. La sanzione, qualora venisse accertato il pieno coinvolgimento del club, che sarà difeso dall’avvocato Chiacchio, potrebbe essere un’ammenda o al massimo un punto di penalizzazione. Nessun tesserato della Paganese è stato deferito mentre il provvedimento ha colpito il presidente del Lamezia Arpaia, il ds Maglia per aver  in concorso fra loro, con altri soggetti non tesserati ed altri allo stato non identificati, posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato della gara. Il club lametino è stato deferito per responsabilità diretta. Il processo sportivo sarà celebrato il 12 agosto a Roma, presso l’NH Vittorio Veneto Hotel di Roma. Tempo brevi in modo da avere un quadro chiaro per calendari e inizio della stagione intorno al 22 agosto.  La Paganese, intanto, è pronta a gettarsi sul mercato. C’è un’intera squadra da costruire e tra meno di due settimane c’è già la Coppa di Lega Pro, anche se il club potrebbe chiedere un logico rinvio. C’è attesa per la scelta del nuovo allenatore con Grassadonia in pole ma con Sottil che potrebbe anche accettare l’offerta del patron. per quanto riguarda il mercato l primo tassello della Paganese che verrà risponde al nome di Marco Caldore, terzino napoletano prodotto del vivaio della Mariano Keller con un recente passato nelle giovanili del Genoa. Piace ma non sarà facile arrivare al difensore Simone Petricciuolo dell’Avellino. Per l’attacco calda la pista del ritorno di Giuseppe Caccavallo al pari di Malaccari, anche lui pronto a tornare. Qualche giocatore potrebbe arrivare dalla Salernitana. Ad esempio il giovane Nappo ma il sogno è l’attaccante Martiniello. Resta da sciogliere anche l’enigma relativo al ds. Non è da escludere un clamoroso addio di D’Eboli.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->