Dipendente della Provincia rinviato a giudizio

Scritto da , 29 Gennaio 2016
image_pdfimage_print

Rinvio a giudizio per un dipendente della Provincia di Salerno. Fernando Bassano dovrà difendersi, davanti al giudice monocratico Gabriella Passaro, dall’accusa di calunnia nei confronti del collega Franco Cuozzo, costituitosi parte civile attraverso l’avvocato Antonio Zecca. Nello specifico Bassano, difeso dall’avvocato Gianluca D’Aiuto, è finito a processo perché “con più condotte esecutive di un medisimo disegno criminoso, abusando del suo ruolo di funzionario del Settore Patrimonio della Provincia di Salerno, prima con atto formale di denuncia del 25/07/2012 rivolto alla Procura della Repubblica di Salerno, tramite la direzione generale della Provincia e poi in sede rese il 6/12/2013 davanti ai carabinieri del Rosi di Salerno, dichiarava di non aver mai apposto la firma rispondente al propio nome e risultante in corrispondenza della stampigliatura “Capo Area” in calce ai seguenti atti: verbale di  somma urgenza del 7 gennaio 2009 relativo alla sistemazione ed alla messa in sicurezza di un tratto del piano viabile della pubblica utilità stazione di Sicignano-Petina; verbale di somma urgenza del 13/01/2009 relativo alla sistemazione ed alla messa in sicurezza di un tratto del piano viabile a tutela della pubblica utlità “Buccino-San Gregorio Magno”; verbale di somma urgenza del 5/2/2009 relativo alla sistemazione ed alla messa in sicurezza di un tratto del piano viabile a tutela della pubblica utilità Ponte Calore verso Controne. In tal modo reiteratamente simulando tracce del reato di falsità materiale nei tre suddetti verbali a carico di Franco Cuozzo, redattore materiale e sottoscritto a sua volta (insieme ad egli) dei verbali medesimi in quanto funzionario dell’Ufficio emittente”. Bassano è stato rinviato a giudizio dal Gup del Tribunale di Salerno, Donatella Mancini. La prima udienza è fissata per il 15 novembre del 2016.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->