«Difendere l’identità dei cittadini»

Scritto da , 5 giugno 2018
image_pdfimage_print

Andrea Bignardi

Si è tenuto ieri pomeriggio alle 17 un incontro presso il comitato elettorale di Francesco Pastore Sindaco con il segretario Nazionale del Movimento Nazionale per la Sovranità, onorevole Gianni Alemanno. L’ex sindaco di Roma nonchè ministro per le Politiche Agricole e Forestali nel governo Berlusconi III ha voluto manifestare il concreto supporto della dirigenza nazionale del Movimento alla candidatura a sindaco di Pontecagnano Faiano di Francesco Pastore, sostenuto dalla coalizione di centrodestra (Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia) oltre che dal Popolo della Famiglia e da altre liste civiche di area moderata. Ha introdotto la breve conferenza stampa il Segretario provinciale del Movimento Per la Sovranità Nazionale Angelo Retta, che ha evidenziato la presenza di tre candidati del Movimento, Annamaria Madia, Marlene Buonanno e Pagano Carmine, nelle liste Città Attiva di Gianfranco Verro e Popolo Democratico Udc di Michele Paolillo, presente tra i relatori e legato da una storica amicizia con l’on. Alemanno. Il piccolo movimento che si definisce orgogliosamente sovranista vede Pontecagnano come un laboratorio politico incentrato sull’unità del centrodestra e sull’apertura all’attivismo civico. Presente anche il candidato sindaco Francesco Pastore che ha ribadito l’importanza di una battaglia elettorale che metta al primo posto la cittadina picentina, in una vera e propria azione di sovranismo locale. Tra i punti programmatici principali evidenziati da Pastore, il piano di sviluppo della marina di Pontecagnano Faiano e il superamento dell’obsoleto vincolo paesaggistico ai fini della modernizzazione di una città che ambisce ad incrementare il suo ruolo di riferimento nel circondario. Non sono mancati, nell’intervento del giovane candidato sindaco, anche i riferimenti alla questione aeroporto: Pastore ha rimarcato la necessità di avviare un processo di concertazione con le famiglie implicate dai procedimenti di espropriazione per l’allungamento della pista del Salerno – Costa d’Amalfi, oltre che di potenziare lo scalo aeroportuale. Il programma della coalizione di centrodestra è finalizzato a migliorare gli spazi di vivibilità di Pontecagnano per creare e rafforzare un’ identità condivisa e favorire lo sviluppo economico. È poi intervenuto Alemanno, che ha in un breve e pragmatico discorso evidenziato le aspettative del Msn verso nuovo governo: più attenzione alla sovranità, una gestione del fenomeno migratorio in termini più restrittivi, e l’ha attuazione di investimenti infrastrutturali e nella riqualificazione territoriale. Questi ultimi, a detta dell’ex Ministro, non dovrebbero essere considerati nel computo del rapporto deficit – pil sottoposto agli stringenti parametri di Maastricht. In conclusione del suo intervento e della manifestazione che ha visto una accorata partecipazione di quella parte di cittadinanza che si è sempre riconosciuta nei valori della destra sociale, Alemanno ha sottolineato come la sovranità nazionale e l’ autonomia cittadina debbano andare a braccetto ed essere insieme la mission di una coalizione che secondo l’ex primo cittadino della capitale deve riconoscersi sempre più in valori conservatori ed identitari.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->