Derby blindato, oggi il via alla prevendita

Scritto da , 2 gennaio 2015
image_pdfimage_print

di Fabio Setta

SALERNO. Via libera ai tifosi granata. E’ quanto filtra da Caserta. Dopo tre giorni di prevendita bloccata, oggi potrebbe arrivare il via libera alla vendita dei biglietti del settore ospiti per il derby in programma al Pinto il prossimo sei gennaio alle 12.30 tra Casertana e Salernitana. In mattinata è prevista la riunione decisiva ma non sembrano esserci ulteriori dubbi. Negli ultimi giorni dopo il via libera iniziale la questura di Caserta aveva scelto di bloccare la prevendita per un ulteriore approfondimento della pericolosità della situazione. Il derby torna dopo oltre venti anni (ultima sfida nella stagione 1992/93) e soprattutto a Caserta è molto atteso. Per la tifoseria rossoblù è chiaramente il match dell’anno e alcuni messaggi arrivati dal mondo ultras casertano hanno ulteriormente messo in allerta le forze dell’ordine. Come ad esempio le scritte apparse in città contro il Siberiano. E certo non ha aiutato a stemperare la tensione il comunicato emesso dal gruppo ultras Fedayn Bronx: “Ci teniamo a scusarci con la famiglia del defunto Carmine e di conseguenza con la Curva Sud di Salerno. Questo gesto non deve essere visto come una Tregua o non un avvicinamento tra le parti, ma, solo una forma di rispetto nei confronti di una persona che fin quando è stato in curva ha lottato per i nostri ideali e a vivere la nostra stessa vita “ULTRAS” l’unica cosa che ci accomuna. Ci tenevamo a precisare che l’odio resta immutato per i salernitani e che non aspettiamo altro per confrontarci sugli spalti e fuori”. Un comunicato che ha logicamente fatto drizzare le antenne alle due questure in stretto contatto da giorni. Ma, nonostante qualche dubbio, oggi, a meno di ulteriori problemi e sorprese, potrà esserci il via libera. Saranno davvero tante le restrizioni e in ogni caso sarà una trasferta a dir poco blindata.  Innanzitutto potranno acquistare il tagliando, in vendita a quindici euro, soltanto i possessori della tessera del tifoso emessa dalla Salernitana. Esclusi pertanto le tessere di altri circuiti, come ad esempio quella Vivo Azzurro, utile per comprare i tagliandi delle gare dell’Italia o quelle emesse da altre società di calcio. Saranno quindi massimo quattrocento i tifosi granata presenti al Pinto, mentre saranno settemila i tifosi casertani. La Questura di Casera inoltre predisporrà un servizio d’ordine d’eccellenza con percorso obbligatorio per chi partirà da Salerno. I tifosi dovranno partire tutti insieme con un raduno stabilito di concerto con la Questura di Salerno che poi provvederà a scortare il torpedone granata. Neanche fosse una guerra e non una semplice partita di calcio. Ma nel 2015, purtroppo, queste misure di sicurezza sono ancora tristemente indispensabili.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->