Depuratore: l’allaccio si farà

Scritto da , 15 dicembre 2012
image_pdfimage_print

VIETRI SUL MARE. Incontro ieri mattina presso la sede dell’Autorità di Ambito Sele di Salerno per definire il collettamento all’impianto consortile di Salerno dei reflui di Vietri sul Mare. Al vertice erano presenti, il presidente dell’Ato Giuseppe Parente, il direttore tecnico dell’Ato, Francesco Petrosino, il liquidatore della Siis, Giuseppe Giannella, il presidente dell’Ausino, Matilde Milite con il direttore Giuseppe Vitagliano, il sindaco di Cetara, Secondo Squizzato, il sindaco di Vietri sul Mare, Francesco Benincasa con l’assessore all’Ambiente del Comune vietrese, Luigi Gorga e l’assessore all’Ambiente del Comune di Cava de’ Tirreni, Carmine Salsano. Assente la Provincia di Salerno, nonostante i recenti tavoli promossi a Palazzo Sant’Agostino. Un incontro sollecitato dal Comune di Vietri sul Mare, ed in particolare dal primo cittadino Francesco Benincasa, per la messa in funzione del depuratore. Dalla conferenza di servizio l’impegno di procedere al collettamento immediatamente dopo l’uscita dalla gestione liquidatoria della Siis. Entro fine gennaio, dopo la ricapitalizzazione la società, attualmente commissariata, infatti, ritornerà ad una gestione ordinaria. Solo ad allora saranno completate gli allacci dei reflui di Vietri sul Mare al depuratore di Salerno. Inoltre, allo studio dell’Ausino, vi è un progetto che include il Comune di Cetara e un segmento di Cava de’ Tirreni per il collettamento dei rispettivi reflui nell’impianto di sollevamento di Vietri sul Mare che, secondo una prima valutazione, è potenzialmente in grado di accogliere anche Cetara e parte del comune metelliano. Un nuovo passo in avanti per la risoluzione di una problematica che vede coinvolti in prima persona i Comuni, in quanto competenti sul problema che sembra essere ora in via di definizione.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->