Delitto D’Onofrio, Siniscalchi accusato di omicidio

Scritto da , 29 Luglio 2019
image_pdfimage_print

Svolta nelle indagini dell’omicidio di Ciro D’Onofrio, avvenuto due anni fa, in un quartiere della città diSALERNO. A conclusione delle indagini della Procura della Repubblica di SALERNO, la Squadra mobile di SALERNO ha notificato, questa mattina, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a Eugenio Siniscalchi, 28enne, accusato di omicidio volontario con l’aggravante della premeditazione. Omicidio che sarebbe avvenuto in concorso con il fratello, minorenne all’epoca dei fatti e per il quale procedere l’autorità giudiziaria competente. Le indagini sono state condotte dalla sezione criminalità organizzata della squadra mobile di SALERNO, con il contributo del nucleo investigativo del reparto operativo dei carabinieri di SALERNO. Il 28enne si trova già rinchiuso nel carcere di Fuorni di SALERNO per spaccio di sostanze stupefacenti. Il movente, secondo la Procura della Repubblica di SALERNO, riguarderebbe vicende legate proprio al mondo dello spaccio, nonché a pregressi frizioni personali tra D’Onofrio e Siniscalchi.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->