De Pascale: «Protezione civile senza mezzi non serve»

Scritto da , 18 luglio 2017

«I mezzi della protezione civile? Non sono stati assegnati neppure quando c’era Edoardo Cosenza». Augusto De Pascale, ex consigliere comunale con delega alla protezione civile, ricorda il suo impegno ed anche sue difficoltà negli anni in cui ha ricoperto la carica di assessore e poi di delegato del Comune di Salerno. «I mezzi della protezione civile? Non sono stati assegnati neppure quando c’era Edoardo Cosenza». Augusto De Pascale, ex consigliere comunale con delega alla protezione civile, ricorda il suo impegno ed anche sue difficoltà negli anni in cui ha ricoperto la carica di assessore e poi di delegato del Comune di Salerno. «Oggi il mezzo manca ancora – spiega De Pascale – ma prima Salerno non ha subito un trattamento giusto. Voglio ricordare che a Napoli ad un’associazione furono consegnati i mezzi, a Salerno invece no. Ricordo che ci furono dei servizi di Striscia la Notizia che segnalavano la mancata consegna dei mezzi, nonché la loro usura per il tempo trascorso inutilmente. E in quel tempo c’erano Cosenza e Giulivo». Ma De Pascale non risparmia accuse anche a questa gestione regionale. Ossia quella targata da Vincenzo De Luca: «Ha dichiarato che c’è un piano eversivo? Se così fosse dovrebbe recarsi direttamente dal Prefetto per mettere in campo tutte le procedure del caso con le forze dell’ordine. Ben venga che arrivi l’esercito». Quanto all’organizzazione: «Siamo ancora lontani. Soprattutto ora che pare ci sia un dirigente regionale non esperto di protezione civile». Lo stesso, dice, «vale anche nelle amministrazioni. Non si può improvvisare, è un settore delicato». A Salerno mancherebbe ancora il delegato. Dunque, De Pascale sarebbe stato l’ultimo politico a condurre la protezione civile. Ora ci avrebbe messo l’occhio Sara Petrone che ha curato anche il piano di protezione civile recentemente approvato dal Consiglio comunale. Ed a proposito di piano, De Pascale chiede: «E’ previsto il piano antincendio in questo strumento approvato dal Consiglio comunale? Ed ancora è stato messo in rete con quello regionale? Prevede fondi per il nucleo di protezione civile?». Domande utili, dice l’ex consigliere, per far funzionare il nucleo cittadino. «Le ultime divise sono quelle acquistate da me quando ricoprivo la carica di assessore. Ho comprato io una macchina ed un’altra è stata donata. Per il resto non c’è nulla. S’attende il runner promesso, anzi assegnato dalla Regione Campania. Ma non basterà – conclude De Pascale – per far funzionare il nucleo di protezione civile a Salerno città». (andpell)

Consiglia

1 Commento

  1. Edoardo cosenza

    18 luglio 2017 at 20:55

    Veramente é esattamente il comtrario. I mezzi erano stati acquistati dalla Giunta precedente a Caldoro e non erano stati consegnati. Perciò venne Striscia la notizia. Io (politicamente) e Giulivo ( dirigenzialmente) facemmo un bando ed una graduatoria, senza ricorsi, per l’assegnazione. In modo trasparente e senza favoritismi di nessun genere. E finalmente consegnammo i mezzi.
    Poi da Assessore ho anche finanziato nuovi acquisti sia per le organizzazioni di protezione civile, sia per i VVFF. Se r Cordo bene per un titale di 30 milioni di euro. Cosa sia accaduto dopo non lo so..
    Edoardo Cosenza

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->