De Magistris chiama a raccolta i 5 Stelle. Provenza: «Il Movimento viaggia da solo»

Scritto da , 1 dicembre 2018
image_pdfimage_print

di  Andrea Bignardi

Il dibattito politico diventa centrale ancora una volta nella nostra regione: il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha infatti aperto ad un possibile dialogo con il Movimento 5 Stelle per l’eventuale stipula di un accordo per le prossime elezioni comunali e regionali. Nel corso della diretta pomeridiana di Sky Tg 24, il primo cittadino del capoluogo campano ha infatti risposto alle domande su una possibile collaborazione tra il suo movimento “DeMa” ed i 5 Stelle. “Posso confermare che se ne parla, questo è un ragionamento che ci sta”, ha affermato De Magistris, evidenziando le comuni sensibilità tra arancioni e pentastellati. Per il sindaco di Napoli, tuttavia, tutto va ancora costruito in tal senso, sebbene abbia affermato di non essere in contatto esclusivamente con l’ala di sinistra del Movimento 5 Stelle: “Adesso sembra fantapolitica. Le cose per costruirle ci devi lavorare. Il dialogo c’è, non solo con Roberto Fico e con persone a lui vicine, ma anche con altre componenti del Movimento”. Sostanzialmente De Magistris ha mostrato una certa contrarietà alla posizione attuale del movimento grillino, per via del contratto di governo in essere con la Lega salviniana. Tuttavia ha mostrato fiducia nella possibilità che entro il prossimo anno quella che ad oggi sembra un’idea alquanto fantasiosa possa diventare realtà, vista la concretà possibilità, a detta del sindaco del capoluogo campano, che si possa tornare alle urne per le elezioni politiche in seguito alle consultazioni Europee. A Salerno, dove il primo cittadino campano ha già da tempo “esportato” il marchio DeMa, la risposta da parte del Movimento 5 Stelle non si è fatta attendere ed è stata piuttosto immediata. A margine del convegno “I seminari rivoluzionari” organizzato dalla portavoce alla Camera dei pentastellati Dalila Nesci, il parlamentare salernitano Nicola Provenza, presente all’iniziativa, ha dichiarato seccamente: “Il Movimento corre da solo”, respingendo cosi’ al mittente l’auspicio del sindaco di Napoli ad una collaborazione con l’attuale prima forza di governo per costruire una coalizione politica a sinistra del Pd. Non è mancata anche la smentita sul possibile accordo tra 5 Stelle e DeMa anche da parte dello stesso presidente della Camera Fico, che ha posto, almeno per il momento, fine alla questione. Il presidente dell’assemblea di Montecitorio ha infatti risposto a mezzo stampa, di “non aver mai parlato col Sindaco di Napoli di alleanze o percorsi comuni ad elezioni locali o nazionali”. “Quello che c’è con gli amministratori locali di tutta Italia è un solido rapporto di collaborazione istituzionale nell’interesse dei cittadini”, ha concluso Fico, evidenziando quindi il ruolo meramente formale dei colloqui intercorsi tra lui ed il primo cittadino del capoluogo campano.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->