De Luca proclamato governatore, M5S-Sel-FI: sia subito sospeso

Scritto da , 18 giugno 2015

“Proclamazione avvenuta. Avviate le procedure per il passaggio di consegne. Nessuna risposta. Come da prassi lascio il Palazzo”. Con un tweet l’ex governatore Stefano Caldoro da’ notizia della proclamazione di Vincenzo De Luca a presidente della Regione Campania da parte dell’ufficio elettorale della Corte d’Appello di Napoli. Ma De Luca non era presente alla lettura del verbale che ufficializzava il suo insediamento a Palazzo Santa Lucia, ha atteso nella sua Salerno. Nella sala Arengario del Palazzo di giustizia di Napoli, prima della proclamazione, sono state presentate due richieste di sospensione di diritto da parte di rappresentanti degli altri due candidati alla presidenza della Regione, Salvatore Vozza (Sel) e Valeria Ciarambino (M5S). Atto dovuto, per i richiedenti, in base all’applicazione della legge Severino: si tratta di una “annotazione al verbale di proclamazione” con cui hanno affermato “la sospensione avviene in maniera automatica” e che “qualsiasi atto a sua firma e’ nullo”.   Da M5S a Sel a Forza Italia la richiesta di sospensione immediata di De Luca e’ unanime. “#DeLuca proclamato. Ovvio. #Renzi lo sospenda subito. Un atto dovuto. Senza giochi delle tre carte. Con le Istituzioni non si scherza. #Sel”. Cosi’ in un tweet il capogruppo alla Camera di Sel, Arturo Scotto. E al premier Matteo Renzi con tanto di minaccia di denuncia si rivolge anche Forza Italia.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->