De Luca: ora la priorità è la metropolitana leggera

Scritto da , 4 maggio 2013

La priorità per Vincenzo De Luca è la metropolitana di Salerno. Da anni combatte contro la Regione Campania per veder realizzato la sua metrò cittadina. Ora spera, da viceministro ai trasporti e alle infrastrutture, di poter veicolare finalmente qualche soldo per Salerno, bypassando così l’ostacolo di Palazzo Santa Lucia. E chissà che faccia avrà fatto l’assessore regionale ai trasporti Sergio Vetrella all’annuncio di De Luca viceministro del suo settore di competenza? Per ora da parte di Vetrella – così lo stesso sindaco di Salerno dice – nessun messaggio. «Ma ho avuto una mattinata intensa», afferma. 
Poi c’è l’aeroporto “Costa d’Amalfi”. Altro braccio di ferro tra istituzioni che si trascina da anni e che non vede lo scalo di Pontecagnano decollare. 
Ancora dice Vincenzo De Luca, «la Salerno – Reggio Calabria, il trasporto su gomma e il collegamento tra il comune capoluogo e l’Università di Fisciano». Naturalmente – sostiene: «Sarà tutto il Mezzogiorno ad avere grande attenzione». Alla fine la sua nomina è, o dovrebbe essere, a garanzia del Sud. Quindi Napoli, con i suoi problemi, sempre più gravi, riguardo proprio al settore dei trasporti. Una situazione seria a tal punto da spingere, solo poche ore fa, lo stesso Bassolino ad intervenire duramente. 
Capitolo infrastrutture. Sulla Tav, per ora non vuole metterci bocca. «Lasciamo al Ministro Lupi. Non saremo così sgarbati», dice De Luca che, con sicurezza, annuncia: «Cercherò di portare a Roma l’esperienza di Salerno. Ciò che abbiamo prodotto in questi anni, in termini anche organizzativi, di risistemazione della macchina burocratica, per rendere i processi sempre più veloci».

 

4 maggio 2013

Consiglia