De Luca, nuova stoccata ai 5 stelle: “Più crisi con il reddito di cittadinanza”

Scritto da , 5 dicembre 2018
image_pdfimage_print

di Adriano Rescigno

Inaugurato il Centro per l’artigianato digitale alla presenza del governatore Vincenzo De Luca: “L’artigianato è in crisi ed io sono qui per dare un grande in bocca al lupo agli artigiani e alle loro famiglie”. Crisi dell’artigianato che secondo il governatore sarebbe favorita dalla proposta pentastellata del reddito di cittadinanza locale: “L’artigianato è una delle carte che ci giochiamo per lo sviluppo del lavoro nella nostra regione, ma molti artigiani mi hanno detto che hanno problemi con l’apprendistato visto che un contratto è di 500 euro al mese, ma se arriva uno che senza fare niente vi da 780 euro al mese, che fareste? Andreste a lavorare in bottega? Andreste a mangiare la brioche con il cappuccino, il pasticcino” e poi la stoccata ormai di rito al Movimento 5 Stelle ed alla Lega: “Quando la finiamo di giochicchiare con i tweet? Non è con i tweet che si governa un grande paese si crea lavoro” e poi il governatore in ultimo apre alla speranza: “Non pensiamo al nazionale altrimenti ci deprimiamo, io credo che come regione Campania possiamo aprire una pagina interessante per lo sviluppo dei nostri territori, pensiamo a noi, utilizziamo al meglio i fondi europei, valorizziamo al meglio quanto abbiamo nei nostri territori e creiamo bandi aderenti alle esigenze dei produttori”. E così tra un simpatico sfottò al consigliere comunale Eugenio Canora e tanti applausi si taglia il nastro, il sindaco Enzo Servalli, l’ex collega Vincenzo De Luca e Canora che negli anni ’90 ricevette uno schiaffone da De Luca durante uno sciopero, come simpaticamente ricordato proprio dal giovane consigliere Comunale. Cava de’ Tirreni dunque da ieri sera è la prima città in Italia ad essere dotata di un centro per l’artigianato digitale volto alla rivitalizzazione e al recupero delle attività artigianali attraverso l’innesto delle nuove tecnologie nel processo produttivo manifatturiero, nel solco della tradizione tracciato dalla storia artigiana della città dei portici. Sono 12 le botteghe artigiane ospitate nell’ex struttura del mercato coperto di viale Crispi che “incubate” per 6 mesi con l’obiettivo di innovare prodotti e produzione tramite software per la progettazione e modellazione 3d, tramite workshop di aggiornamento e gestione aziendale. Le aree del Cad infine saranno utilizzate anche per momenti didattici e laboratoriali per scuole di ogni ordine e grado. Spazio alla fine della serata anche per una non opinione del governatore sul ritiro obbligatorio di Michele Emiliano dalla corsa alla segreteria nazionale del Pd, ed agli eventuali risvolti politici in ottica congresso, vista la sentenza della Corte Costituzionale e l’azione disciplinare del Csm verso il magistrato tesserato dem: “Pensiamo alle cose belle, non al congresso”, chiosa De Luca.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->