De Luca: Migliore viola regole,Pd dà immagine squallida

Scritto da , 17 gennaio 2015
image_pdfimage_print

Con una lunga intervista rilasciata a enews24, Vincenzo De Luca dice la sua sull’entrata in campo di Gennaro Migliore nel complicato scenario delle primarie del Pd in Campania. Un discorso, rilanciato sulla pagina Facebook e sull’account di Twitter, in cui col suo linguaggio diretto e pungente il sindaco di Salerno chiarisce la propria posizione. La candidatura di Migliore equivale a “una violazione delle regole. E’ una cosa veramente squallida. Sono più disgustato di tanti militanti”. Il giudizio di De Luca è netto: “Il Pd sta dando un’immagine squallida, da politica politicante”. “Le primarie sono uno strumento costitutivo del partito, del suo modo di essere – è il suo ragionamento – un anno fa si sono tenute per il segretario e, allora, nessuno ha detto “troviamo un candidato unitario”. Si è data la parola ai cittadini. Mi chiedo: cosa è cambiato rispetto a un anno fa?”. Per il sindaco di Salerno è fuori discussione l’ipotesi che la discesa in campo di Migliore provochi un ulteriore rinvio, sarebbe il terzo. R Resta il nodo dell’ufficializzazione e del rispetto delle regole per partecipare alle primarie che, ricorda “era fissato al 24 ottobre scorso”. “Se qualcuno ha deciso di candidarsi, seppur in ritardo, per quello che mi riguarda si può fare un’eccezione al regolamento – è la conclusione del suo discorso – purché la facciamo finita e si vada a votare. Le primarie sono fissate al 1° febbraio. Chi vuole candidarsi metta per iscritto la sua domanda e si rivolga alla Commissione per le primarie. Se la Commissione riterrà di voler fare un’eccezione sarebbe un atto di generosità. Io sono disponibile a farlo. Si candidi chi vuole, ma basta che la facciamo finita!”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->