De Luca: M5S, istiga al voto di scambio, avevamo ragione noi

“L’iscrizione nel registro degli indagati per istigazione al voto di scambio del governatore della Campania Vincenzo De Luca conferma quanto avevamo denunciato”. Lo affermano i componenti M5S della Commissione Antimafia. “E’ necessario ricordare che la commissione Antimafia dichiarò impresentabile De Luca, il quale a sua volta ha minacciato di morte la presidente della commissione stessa, sempre a suo dire per scherzo. E sempre per fare una battuta ha invitato al voto di scambio. E’ il momento di dire basta a questi atteggiamenti para camorristici che non devono essere più tutelati. La Procura svolgerà le dovute indagini ma sarebbe opportuno ascoltare in Commissione antimafia il prefetto di Salerno sulla situazione di Agropoli e il sindaco citato da De Luca come un “modello” da seguire per il procacciamento dei voti”, concludono i membri M5S della Commissione Antimafia.