De Luca jr chiama i consiglieri: «Ora più unità, recuperiamo»

Scritto da , 1 giugno 2018
image_pdfimage_print

Andrea Pellegrino

Un vertice di maggioranza consiliare con Piero De Luca. Accade a Palazzo di Città dove il deputato dem ha chiamato a raccolta i consiglieri comunali dei gruppi di maggioranza. Naturalmente alla presenza del padrone di casa, ossia il sindaco Enzo Napoli. E tra assenti ed invitati all’ultimo momento, Piero De Luca ha varcato la soglia del municipio poco dopo le 12,00. All’ordine del giorno le vicende nazionali e locali. Partendo, proprio, dall’ipotesi (pare scongiurata) del voto estivo. La paura fa 90, a prescindere. Soprattutto dopo i risultati del 4 marzo, che hanno visto sconfitto il primogenito del governatore, proprio nel suo fortino. Così De Luca jr ha preferito organizzarsi per tempo e scongiurare qualsiasi emergenza. Più coesione, più squadra, meno polemiche e strappi: questa la ricetta del deputato che mira a recuperare il terreno perso in città. Poi la lista delle cose che non vanno in città presentata proprio dai consiglieri comunali, i quali da tempo attendono un confronto con i vertici amministrativi del Palazzo. Pulizia, sicurezza e viabilità i punti critici portati all’attenzione del deputato dem. Poi la richiesta di deleghe da affidare ai consiglieri ed infine una maggiore partecipazione nelle scelte amministrative e politiche. Piero segna e dà la carica alla squadra. Ma al terzo piano il nervosismo non si placa. Mimmo Ventura conferma la scelta di restare nel gruppo misto e pretende la sua nuova stanza; delle presidenze delle commissioni consiliari (dopo le dimissioni di Nico Mazzeo) manco a parlarne ancora. Infine, del Consiglio comunale neppure l’ombra. Così come della partecipazione degli assessori alle rispettive commissioni. Insomma un quadro complesso e sfilacciato. Tant’è che il vertice di maggioranza è stato convocato da Piero De Luca.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->