De Luca, intesa con Liguria simbolica in Italia imbarbarita

Scritto da , 3 aprile 2017
vincenzo-de-luca

La firma del protocollo d’intesa tra Campania e Liguria sull’economia del mare rappresenta “un atto dal grande valore simbolico in un’Italia che sta vivendo nel suo dibattito pubblico un forte imbarbarimento, tensione e aggressività, inaccettabili per un Paese civile”. Così il presidente della giunta regionale della Campania Vincenzo De Luca, governatore del Pd, ha definito oggi l’avvio della collaborazione con il suo collega ligure Giovanni Toti, eletto con Forza Italia, sui temi di ricerca, sviluppo e innovazione legati all’economia del mare. De Luca ha sottolineato: “con Toti abbiamo una sintonia legata alla propensione alla concretezza dell’attività amministrativa, a ragionare su elementi di competitività dei nostri territori e dei nostri sistemi economici. Siamo impegnati sulle questioni di merito e di sostanza che riguardano il futuro delle nostre comunità. I nostri sono territori diversi ma con caratteristiche omogenee: la Liguria ospita il più grande sistema portuale del nostro Paese, e anche qui, ci sono grandi porti a Napoli, Salerno, Torre, abbiamo problemi ambientali e territoriali analoghi, anche la Liguria è proiettata sul mare schiacciata dalle montagne, è un territorio difficile da governare dal punto di vista idrogeologico. E poi abbiamo entrambi subito una deindustrializzazione pesante, ma abbiamo punti di eccellenza nel campo delle università e nei centri di ricerca”. Tra i punti di contatto che De Luca ha evidenziato anche “la sicurezza delle famiglie che per noi un bene primario al di là degli ideologismi e su cui registriamo qualche elemento di novità da parte del governo su alcune iniziative messe in campo dal ministro degli Interni”.

Consiglia