De Luca in piazza a Salerno, non abbiamo mollato

Scritto da , 1 giugno 2015

“In questi mesi difficili contro di me è stata condotta una compagna di aggressione violenta e infamante che intendeva calpestare la mia dignità e la mia vita. Ma non abbiamo mollato”. Così Vincenzo De Luca, vincitore delle Regionali in Campania, emozionato come raramente è stato visto nella ‘sua’ SALERNO,  n Piazza Amendola, nel cuore della città, ha salutato i suoi concittadini e li ha ringraziati per il risultato elettorale raggiunto. Dal palco, dove campeggiava lo striscione “A testa alta. Grazie SALERNO”, con accanto i figli, Piero e Roberto, il neo governatore è stato accolto dall’applauso di circa duemila salernitani che lo hanno sostenuto. Interrotto numerose volte dagli applausi, ha illustrato ai salernitani quelli che saranno i suoi primi obiettivi. Partirà dalla terra dei fuochi, “problema che intendo risolvere al più presto, e in due, tre anni bonificheremo la Campania di tutte le ecoballe”; e poi, ancora, ricostruire il fondo per anziani e disabili; togliere ”qualche consulente inutile e ridare fiducia nelle istituzioni” perché “non c’entra la dimensione del problema, ma il metodo che si utilizza”. ”Puoi governare solo se sei un uomo libero che non ha padrini nella camorra che ti danno i voti. Noi – assicura De Luca – teniamo i delinquenti fuori dalle istituzioni e la Regione diventerà una casa di vetro per trasparenza proprio come è stato il Comune. Tutti potranno controllare tutto”. Dal palco il presidente ha voluto salutare e ringraziare anche Napoli e i suoi cittadini. “Siamo gente del Sud, meridionali, campani. Ci accomuna un senso di umanità e sofferenza”. Alla fine, in questo lungo saluto, meravigliandosi anche della tanta gente arrivata in piazza (“pensavo foste già tutti al mare”), ha chiesto di non dimenticare i piccoli gesti che hanno reso “SALERNO una città con tanti primati nazionali. Mi raccomando alla raccolta differenziata. Sarò un po’ più lontano, ma le telecamere di sorveglianza funzionano sempre. Dal canto mio ricorderò i tanti impegni presi in tutti i territori di questa regione. A voi un grande fortissimo abbraccio. Ringrazio gli elettori di tutta la Campania che mi hanno dato l’onore di venire eletto. Grazie di cuore e statemi vicino, sempre”.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->