De Luca: “I ragazzi non facciano spacconate, ci vuole prudenza”

Scritto da , 30 Maggio 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

Continua a fare appello alla prudenza e alla responsabilità il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca, in vista della totale riapertura di tutte le attività e della possibilità a breve di passare in zona bianca. Un invito che viene rivolto in special modo ai giovani che devono “evitare di fare spacconate inutili, devono indossare la mascherina e rispettare le regole del distanziamento”. Il governatore della Campania ha anche lanciato un appello alla responsabilità ai gestori di bar e locali… “Se vogliamo tornare alla vita normale dobbiamo continuare a stare attenti. Non dobbiamo commettere l’errore dello scorso anno, iniziando la ricreazione in estate per poi trovarci a settembre e ottobre con un aumento dei contagi”. De Luca parla poi della campagna di vaccinazione per tutte le fasce d’età… “Il nostro problema è avere i vaccini in quantità necessaria. per il resto siamo pronti. Anche ieri (venerdì per chi legge, n.d.r.) abbiamo vaccinato 70mila campani, quindi viaggiamo con numeri molto importanti. Ma dobbiamo avere dosi necessari, soprattutto del Pfizer, perchè al disotto dei 18 anni dobbiamo somministrare questo tipo di vaccino. Poi ci servono le dosi del vaccino Johnson & Johnson per i ragazzi al di sopra dei 18 anni. E’ evidente che siamo difronte ad un impegno straordinario perchè dobbiamo vaccinare decine di migliaia di ragazzi se vogliamo far ripartire il prossimo anno scolastico in sicurezza. Poi dobbiamo fare la seconda dose per il personale scolastico, docente e non docente, dobbiamo completare di nuovo l’immunizzazione del personale sanitario. Quindi, come detto, abbiamo davanti un lavoro enorme da fare e questo impone a tutti quanti di continuare ad avere prudenza, torniamo alla vita, torniamo alle attività economiche, ma con grande prudenza. Non dobbiamo dimenticare che vi è un 15% della popolazione che ha scelto di non vaccinarsi, perchè i vaccini non sono obbligatori e questo ci dice che ci sono ancora migliaia di persone che sono a rischio contagio”. In merito all’apertura della piattaforma per tutte le fasce d’età il governatore conferma che… “E’ già aperta e comunque da stasera sera (ieri sera per chi legge, n.d.r.) apriamo la piattaforma per i maturandi. Abbiamo deciso di iniziare la vaccinazione per i ragazzi che dovranno sostenere l’esame di maturità . A partire dal 2 giugno, pensiamo di completare nel giro di tre giorni la somministrazione della prima dose per 80mila studenti. Questo ovviamente chiederà un impegno preciso per le Asl che dovranno concentrarsi sulla vaccinazione dei maturanti. I tempi sono quelli giusti se ci danno le dosi necessarie di vaccino. Dobbiamo augurarci che il commissario straordinario applichi ora lo stesso criterio adottato nei mesi di gennaio, febbraio e marzo, quando è stato chiesto a regioni come la nostra di far dare più dosi a quelle regioni con il maggior numero di anziani. Ora che si devono vaccinare i giovani, è giusto che arrivino più vaccini da noi che siamo la regione più giovane d’Italia”. In ultimo De Luca ha anche spiegato che da dicembre dovrà iniziare la somministrazione della terza dose per il personale sanitario… “Dopo 9 mesi diminuisce l’effetto dell’immunizzazione, ecco perchè per fine anno dobbiamo riprogrammare la vaccinazione di tutto il personale medico, se vogliamo tenere i nostri ospedali sicuri”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->