De Luca detta la linea: un mese di inaugurazioni. C’è anche il sottopiazza

Scritto da , 9 aprile 2015
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Il vertice di maggioranza pre consiglio comunale (convocato per lunedì) è sempre al comitato “Mai più ultimi” di piazza Amendola. Anche ieri sera consiglieri ed assessori hanno tenuto la loro riunione per analizzare l’ordine del giorno della prossima assise, alla presenza dei due sindaci: quello facente funzioni Enzo Napoli e quello “eterno” De Luca. Questa volta la convocazione non ha viaggiato via sms, bensì ha funzionato il passaparola tra i consiglieri e gli amministratori comunali. A leggere l’ordine del giorno Enzo Napoli, a dettare la linea naturalmente Vincenzo De Luca. Il tutto mentre nelle altre stanze del comitato Landolfi, Mastursi e D’Acunto si dedicavano alle liste regionali. Sarà un Consiglio veloce, basta non cadere nelle provocazioni, avrebbe annunciato Vincenzo De Luca che invece si è soffermato sull’agenda politica ed amministrativa che dovrà accompagnarlo fino alle prossime elezioni regionali. In pratica entro fine maggio dovranno essere inaugurate diverse opere. Si parte dal sottopasso di via Irno, quasi completo (si dice) che aprirà l’ultimo tratto della Lungoirno. Poi si prevede il taglio del nastro per la passeggiata del sottopiazza della Libertà. Stando ai lavori, in questa zona, al di là dei negozi che dovranno essere aperti, mancherebbero la pavimentazione ed un muretto dove sistemare gli ombrelloni. Per il resto, almeno secondo quanto emerso, sarebbe cosa fatta, al punto che s’ipotizza una apertura a breve. Infine ci dovrebbe essere l’apertura del nuovo Diana. Anche in questo caso i lavori di ristrutturazione dell’ex cinema sarebbero ad un passo dalla conclusione. Insomma si prospetta un periodo di cerimonie che vedranno sicuramente la presenza del sindaco facente funzioni Napoli ma soprattutto di Vincenzo De Luca, che nel caso specifico sarà il candidato del centrosinistra per la presidenza della Regione Campania. Ed è per questo che si dice da qui a breve ci sarà un ricco calendario d’appuntamenti per la città di Salerno. Quanto all’ordine del giorno della seduta consiliare, secondo la maggioranza, dovrebbe andare tutto liscio come l’olio. Anche sulla relazione della Corte dei Conti che secondo il loro parere l’avrebbe messo al riparto le casse comunali. Sì alla realizzazione della nuova chiesa in via Vinciprova e via libera, infine, all’accorpamento delle società municipalizzate. Atto già approvato dalla giunta comunale. Per il resto De Luca ai suoi si è soffermato sulla campagna elettorale: «Andiamo avanti con tranquillità»

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->