De Luca condannato per la nomina di Marotta, dovrà risarcire il Comune per 34 mila euro

Scritto da , 10 gennaio 2015
image_pdfimage_print

La nomina di Felice Marotta a Direttore Generale del Comune di Salerno costa caro al sindaco Vincenzo De Luca. Il primo cittadino di Salerno e’ stato condannato dalla Corte dei Conti a corrispondere al Comune di Salerno, insieme a Gannaro Caliendo 34 mila euro per la nomina avvenuta il 31 dicembre2011 e collocato già in pensione dal 2000. Marotta è risultato sprovvisto del titolo di laurea per svolgere tale funzione a Palazzo di Città. Per la Corte dei Conti e’ stato accertato un danno erariale di cui dovra’ rispondere anche l’ex segretario generale del Comune, Gennaro Caliendo. La richiesta di risarcimento era stata formulata dalla procura contabile per una “responsabilita’ amministrativa” che scaturisce dal decreto del 30 dicembre. Marotta si e’ dimesso dall’incarico di direttore generale del Comune il 9 settembre del 2012, ma per la Corte dei conti la nomina ha rappresentato una “spesa inutile” per l’ente perche’ effettuata nei confronti di un dipendente privo di laurea.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->