De Luca come il Cav cene sponsor: Cento euro ad invitato per lasagne e pastiere al «Modo»

Scritto da , 25 Marzo 2015
image_pdfimage_print

Cento euro per cenare con Vincenzo De Luca. Il metodo Berlusconi piace e convince anche il candidato presidente della Regione Campania del Partito democratico. Una festa elettorale privata quella che si è tenuta la scorsa sera al “Modo” di Salerno. Circa trecento le persone che hanno cenato con l’ex sindaco, naturalmente non prima di aver contribuito alla campagna elettorale di De Luca. Imprenditori e professionisti i commensali “illustri” della cena elettorale che ha visto, tra gli altri, la presenza dell’ex numero uno degli industriali di Salerno, Andrea Prete (anche possibile candidato al Consiglio regionale in una delle liste civiche deluchiane) e degli avvocati Americo Montera (presidente dell’ordine salernitano) e Paolo Carbone (legale dell’ex primo cittadino). Ancora l’imprenditrice Rosaria Chechile (Grand Hotel), il costruttore Enzo Russo, il notaio Roberto Malinconico, il costruttore Rainone, il commercialista Antonio Sanges, gli avvocati Nino Spirito e Cecchino Cacciatore. Da Palazzo di Città, invece, presenti gli assessori Luca Cascone (che aspira ad una candidatura regionale), Ermanno Guerra e Mimmo De Maio. Poi il consigliere comunale Angelo Caramanno e quello provinciale Giovanni Coscia. Ancora il direttore generale di Palazzo Sant’Agostino Bruno Di Nesta e tutti i presidenti e componenti dei consigli d’amministrazione delle società miste a partire da Antonio Ferrara, promotore della serata pro De Luca. Naturalmente immancabili Felice Marotta, Alberto Di Lorenzo ed il sindaco Enzo Napoli. Breve il saluto di Vincenzo De Luca che ha lasciato poi spazio all’intrattenimento musicale a cura di Marcello Ferrante, ex Astrali. Antipasto misto, lasagna di carciofi e pastiera, invece, il menù della serata conclusasi poco dopo le 11,30.

Andrea Pellegrino 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->