De Luca, chiedo ai campani comportarsi come in lockdown

Scritto da , 6 Novembre 2020
image_pdfimage_print

“Chiedo ai cittadini di comportarsi come se ci fosse il lockdown, anche se non c’e’. Vi chiedo di comportarvi coem se avessero deciso di chiudere tutto, diamo noi prova di autodisciplina”. Lo ha detto il presidente della giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Facebook. “Abbiamo gia’ fatto meravigliare l’Italia per la tenuta a marzo, diamo anche oggi prova di senso di responsabilita’. Se saremo rigorosi nei comportamenti vinceremo questa battaglia”.    Il governatore campano De Luca ha ribadito anche il suo appello “ai sindaci dei Comuni piu’ grandi perche’ lavorino per ridurre la mobilita’ del 50%, ricordo ai cittadini se ognuno fa il proprio comodo avremo da soffrire. Ho visto che il sindaco di Salerno si predispone a chiudere il lungomare e le aree di maggiore assembramento. Possiamo chiedere un sacrificio, che non mi pare enorme, per un mese di non andare a passeggio inutilmente”. De Luca e’ tornato a chiedere controlli alle forze dell’ordine: “Chiedo alle forze ordine – ha detto – di essere rigorosi nei controlli di chi e’ senza mascherina e di chi va in giro dopo le 22.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->