De Luca bacchetta tutti: «Fate la festa patronale poi si cambia registro»

Scritto da , 7 Settembre 2019
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Ora basta. Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, alza il tiro, bacchetta tutti e chiede che la città torni ad essere pulita. Da settimane ormai si registrano disagi in quasi tutti i quartieri della città, al punto da “far perdere la pazienza” anche a Vincenzo De Luca che lancia l’ultimatum: “Fatta la festa Patronale, poi si cambi registro”. «Ci sia una vera e propria svolta – ha detto De Luca nel corso del consueto appuntamento televisivo di Lira Tv – Ci sono problemi organizzativi per Salerno Pulita, ci sono problemi di comportamenti scorretti. L’8% compie il proprio dovere ma c’è un 20% che non fa il proprio lavoro con fenomeni di assenteismo ripetuti, gente che non ha voglia di lavorare e cose finanche peggiori da codice penale nel rapporto con i commercianti e con gli utenti». «La città deve tornare ad essere una bomboniera – ribadisce De Luca che aggiunge – con 450/500 dipendenti non possiamo avere solo 70 persone che fanno lo spazzamento. Non esiste per quello che si spende. Chi fa il dipendente pubblico deve lavorare il doppio rispetto agli altri”. «Chi ha il privilegio di lavorare in una società pubblica deve lavorare il doppio e se esistono problemi che riguardano le direzioni o la capacità organizzativa si metta mano senza guardare in faccia a nessuno. Ma la città deve tornare ad essere una bomboniera altrimenti, a cominciare da me, iniziamo a perdere la pazienza».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->