De Luca abbraccia l’Ala di Verdini, Alfieri attende un incarico

Scritto da , 28 settembre 2015

di Andrea Pellegrino

Vincenzo De Luca abbraccia Vincenzo D’Anna ed Eva Longo, i due esponenti dell”ala ex consentiniana, ex berlusconiana di Denis Verdini, anch’egli presente a Salerno ieri mattina. E’ l’unica sosta che si concede dalla sala del Grand Hotel fino all’uscita. Non attende il ministro Elena Maria Boschi, i cui onori di casa sono affidati al vicepresidente Fulvio Bonavitacola. Tra i due c’è stato un piccolo incontro nella saletta delle riunioni, prima dell’intervento del corso della due giorni promossa da Scelta Civica. La presenza massiccia di pubblico è riservata però solo al governatore Vincenzo De Luca che richiama a sé gran parte della dirigenza provinciale del Partito democratico. Ci sono i consiglieri regionali Franco Picarone e Luca Cascone ma c’è anche Franco Alfieri che da De Luca attende ora un “riconoscimento” dopo il passo indietro alle scorse elezioni regionali, quando fu costretto a rinunciare alla corsa per un posto in Consiglio regionale. In prima fila, fin da sabato mattina, c’è Roberto De Luca che ha seguito tutti gli interventi, fianco a fianco con il sottosegretario all’economia Enrico Zanetti, segretario nazionale di Scelta Civica. Presenza fissa anche quella del sindaco di Pontecagnano Faiano Ernesto Sica, che quasi al 90 per cento avrebbe scelto “Scelta Civica” come suo nuovo partito d’apparenza. Accanto a lui, durante l’intervento di Vincenzo De Luca c’è anche il presidente dell’Autorità Portuale di Salerno, Andrea Annunziata che sogna la poltrona della Authority che nascerà, quella Napoli – Salerno. C’è una folta rappresentanza del gruppo che fu di Guglielmo Vaccaro, il deputato sempre più intenzionato a candidarsi al consiglio comunale della Capitale. Oggi quel gruppo, (ex lettiano) fa capo alla senatrice Angelica Saggese, accompagnata da Gaetano Sole, che ieri ha atteso l’arrivo del ministro Boschi. Ed è proprio con lei che si sta stringendo il patto per la costituzione di un’area interna al Partito democratico. Area che dovrebbe contemplare anche Franco Alfieri, sempre più distante dal suo ex delfino Sabrina Capozzolo (attuale componente della segreteria nazionale democrat) e sempre più vicino alla senatrice Saggese, che secondo indiscrezioni potrebbe entrare tra non molto all’interno degli organismi dirigenti del Nazareno.

 

Consiglia