De Luca a La Zanzara: «Salernitana in A o Bersani al Governo? Non scelgo»

Scritto da , 13 Novembre 2012
image_pdfimage_print

Nel corso della sua ospitata alla trasmissione “La Zanzara”, il primo cittadino ha parlato di primarie e non solo. Il suo intervento è stato di ampio respiro nazionale ed il primo cittadino si è soffermato anche nel dare un giudizio sul Governo Monti. «Adesso è venuta fuori l’Agenda Monti – ha detto ironicamente – Se questa agenda significa togliere l’aiuto ai malati di sclerosi multipla vuol dire che siamo alla pazzia. La Fornero? Deve essere più attenta perché non si può gettare nella disperazione migliaia di persone che si trovano senza lavoro e senza soldi all’improvviso. Non c’è la sensibilità politica giusta. Deve tornare un governo che abbia la conoscenza dell’Italia, del paese e dell’economia reale. Monti? Mi infastidisce il suo atteggiamento professorale. Se si vuole fare politica bisogna guadagnarselo sul campo».
Poi il sindaco è voluto tornare sull’argomento grillini, nonostante il duro botta e risposta avuto con i parmensi. «Che cosa accadrebbe nel caso Grillo andasse al Governo? Accadrebbe che nel giro di 24 ore non si pagherebbero più gli stipendi e le pensioni. Sarebbe un grande divertimento per qualcuno ma significherebbe non piazzare più neppure un titolo di stato. In quel movimento ci sono però persone di grande ragionevolezza». Su una cosa però De Luca è in accordo con Grillo, l’inutilità dei moderni talk show televisivi. «A me danno un enorme fastidio i pollai televisivi che servono per far esprimere soltanto il narcisismo dei conduttori televisivi. Ci vorrebbero dibattiti più seri e di servizio». Cruciani ha poi voluto stuzzicare il sindaco con una domanda trabocchetto: “Meglio la Salernitana in serie A o Bersani al Governo”. Ma De Luca, per rimanere nel gergo calcistico, non si è fatto cogliere in contropiede. «Non si può scegliere. Non rispondo neppure sotto tortura. Diciamo Salernitana in Serie A e Bersani allenatore…».
E per concludere degnamente non poteva mancare una battuta su De Magistris e il suo movimento.  «Fare il Sindaco di Napoli è uno dei ruoli più pesanti e delicati», ha commentato laconicamente. Ed anche per stavolta, le polemiche con il collega partenopeo non ci sono state. Che De Luca sia diventato improvvisamente un moderato?  

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->