De Luca a La Zanzara: «In emergenza, ok al Governo Pd – Pdl»

Scritto da , 10 Aprile 2013
image_pdfimage_print

«In caso di emergenza va bene anche un governo Pd – Pdl». De Luca per Radio 24 è un mito. Il numero uno, dice Cruciani. «Un sindaco sempre sul podio», dice il conduttore presentando il primo cittadino di Salerno. Lui risponde: «Medaglie a volontà ma qui non arriva manco più un euro». Ma non è Salerno l’argomento della nuova puntata di Radio 24, bensì i grillini. «Ma chi avrebbe mai immaginato di godere tutto questo spettacolo?», dice De Luca: «I grillini? Sono andati a Roma per cambiare aria. Una bella scampagnata». Ed ora che hanno occupato il Parlamento? Chiede Cruciani a De Luca, la cui soluzione non manca: «Chiudiamoli dentro. Una intera nottata. La mattina, poi, avranno le merendine». Ma al sindaco di Salerno proprio non vanno giù Crimi e Lombardi. «Crimi? Sembra un procione lavatore. Con la Lombardi entrerà nelle coppie famose dello spettacolo: come Gianni e Pinotto». Ma godiamoci questo cabaret, sorride De Luca. «All’incontro tra Bersani e i cinque stelle mancava solo la trippa alla romana. Il clima d’osteria era quello». Ma le stoccate non mancano al Pd. «Il gruppo dirigente? E’ improbabile. Vive un vizio di fondo: è figlio del correntismo. Sono caselle che vanno riempite per dare percentuali alle correnti. La prima cosa che va sbaraccata è questa logica correntizia». Ed infine su Ingroia. «Improbabile anche lui – conclude De Luca – Sta bene con Crocetta, Dio lo abbia in gloria. Credo che ad Aosta abbiano tirato un sospiro di sollievo. Alla città di Palermo, invece, è andata male. Sono nati per soffrire. Credo sia stata una vicenda molto triste».

 

10 aprile 2013

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->