Daspo per tre anni per i distruttori di auto

Scritto da , 21 gennaio 2018
image_pdfimage_print

Arrivavano a Salerno armati di pistola ad aria compressa e distruggevano i vetri delle auto in sosta. Scatta il daspo per i nove ragazzi di San Marzano e di Pagani finiti ai domiciliari martedì scorso. Il questore di Salerno ha emesso 9 provvedimenti di rimpatrio, con Foglio di Via Obbligatorio con contestuale divieto di far ritorno nel Comune di Salerno per 3 anni, nei confronti dei componenti della banda di giovani, responsabili dei gravi danneggia- menti di numerose auto in sosta e lungo le arterie cittadine effettuati nella notte dello scorso 11 ottobre. Nella fase precedente all’emissione dei provvedimenti della Questura, è stata valutata a pieno la pericolosità sociale dei giovani, in relazione al fatto che, per realizzare il raid, erano state usate pistole ad aria compressa con piombini. La misura di prevenzione adottata dal Questore, non consentirà per il periodo stabilito, la presenza dei 9 ragazzi nel Comune di Salerno se non previa autorizzazione, a seguito di una rigorosa valutazione dei motivi posti alla base di una specifica richiesta e per il tempo strettamente necessario a soddisfare le ragioni sottese alla deroga.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->