Dario Vassallo invita Renzi ad Acciaroli il 10 febbraio

Scritto da , 26 gennaio 2018

Dario Vassallo invita Matteo Renzi alla marcia “Per Angelo”, in programma sabato dieci febbraio per accendere i riflettori sul rischio di una possibile archiviazione delle indagini sull’omicidio del sindaco di Pollica, Angelo Vassallo. Polemizzando con amministratori e politici cilentani che, per un totale di 470 firmatari, nei giorni scorsi con una petizione avevano sostenuto la candidatura dell’ex sindaco di Agropoli Franco Alfieri (balzato agli onori della cronaca per le parole del governatore campano De Luca sulla famigerata ‘frittura di pesce’) alla Camera dei deputati, Dario Vassallo, fratello del sindaco pescatore e presidente della “Fondazione Angelo Vassallo” ha infatti invitato il segretario del PD a partecipare alla manifestazione organizzata dalla fondazione. “Leggo, – spiega Dario Vassallo – che 400 amministratori cilentani hanno sottoscritto un documento attraverso il quale si chiede al segretario del Partito Democratico la candidatura di Franco Alfieri, ex sindaco di Agropoli, ex indagato nel processo “Due Torri bis” e recentemente condannato dalla Corte dei Conti. Personaggio ormai conosciuto a tutti gli italiani e che tanto può incidere sulle sorti del Partito Democratico, non solo a livello locale, ma addirittura nazionale”. “Gentile Matteo Renzi, segretario di quel partito che fu anche di mio fratello Angelo – prosegue il presidente della Fondazione – visto che lei parla di correttezza e qualche volta di legalità, chieda ai suoi amministratori sottoscrittori della “candidatura Alfieri”, quanti tra loro hanno sottoscritto o detto qualcosa contro l’archiviazione delle indagini relative all’uccisione del Sindaco Pescatore: essi sono pochi, o nessuno”. “Ascolti me – conclude Vassallo – l 10 febbraio venga ad Acciaroli, dove insieme con tanti amministratori, cittadini e associazioni, faremo una ” Marcia per Angelo”, così oltre ad osservare il dolore e le lacrime degli italiani, potrà osservare la bellezza di ulivi secolari, dai quali si ricava un olio pregiato, a bassa acidità, ricco di fenoli, ideale per le frittura di pesce”.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->