Danni all’Olivieri La Sam chiede un milione di euro

Scritto da , 8 Luglio 2019
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Oltre un milione di euro di danni. E’ la cifra che la società Autostrade Meridionali ha chiesto all’autorità di sistema portuale del Mar Tirreno per il ripristino del Viadotto Olivieri. Danni che secondo la Sam sarebbero stati causati dal cantiere di “Porta Ovest”. In pratica, dalle gallerie che dovranno collegare il porto all’imbocco delle autostrade e più volte finite al centro di inchieste penali, civili e amministrative. Proprio con la Sam il contenzioso è già da tempo aperto con le varie richieste da parte della società autostrade che ha più volte sollevato l’interferenza tra l’opera pubblica, in via di realizzazione, e la rete autostradale. Ecco che, così, giunge la richiesta di risarcimento del danno: un milione e 49mila euro, oltre ad ulteriori danni anche di natura non patrimoniale che saranno quantificati nel corso del procedimento civile. Somme che sono servite fino ad ora alla Società autostrade per la messa in sicurezza del Viadotto Olivieri, il ponte che sovrasta la zona di Canalone. Un ponte che secondo la Sam sarebbe stato messo in pericolo dai lavori di Porta Ovest. La prima relazione risale al 2015, poi l’avvio dei lavori e contestualmente del contenzioso con l’allora autorità portuale di Salerno, guidata da Andrea Annunziata. Nel 2016 una nuova diffida e la richiesta di monitoraggio. Anni di relazioni e consulenze tecniche che avrebbero sempre più convinto la società autostrade delle colpe provenienti dal cantiere di via Ligea. Ora arriva il conto salato all’attenzione del presidente della maxi Authority Salerno – Napoli, Pietro Spirito. Intanto solo qualche giorno fa il cantiere è passato in mano alla D’Agostino costruzioni generali che lo ha rilevato dalla Tecnis, l’impresa finita al centro di numerose inchieste giudiziarie. Ieri sera, nel corso della cerimonia di apertura della festa del Mare, a piazza della Concordia di Salerno, il segretario della struttura salernitana dell’Autorità Portuale ha rassicurato sui tempi ed anche sui rapporti con la Società Autostrade: «Presto con la Sam firmeremo una convenzione che ci permetterà anche di accelerare l’intervento di realizzazione delle gallerie».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->