Curva Sud Salernitana: «Lotito spieghi i progetti futuri e non mortifichi la storia»

Scritto da , 9 febbraio 2017
image_pdfimage_print

La Curva Sud Siberiano prende posizione ufficiale in risposta alle ultime esternazioni del co-presidente della Salernitana Claudio Lotito.

ECCO IL TESTO INTEGRALE

«Pur riconoscendo i meriti dell’attuale gestione societaria, la Curva Sud rimarca l’arroganza dei toni utilizzati da Lotito, spesso sprezzanti nei confronti della storia. Gli ultras parlano di “peccato originario” riferendosi all’ostacolo multiproprietà che, di fatto, impedisce a Salernitana e Lazio di militare nella stessa categoria con l’attuale ripartizione del pacchetto azionario. Chiosa finale con un invito netto: anziché parlare a più riprese del passato, anche in termini negativi ed errati, Lotito chiarisca quali sono i programmi futuri dell’attuale management. Di seguito comunicato integrale.

Caro Signor Lotito, si è lei stesso etichettato come “forestiero”, e come ogni forestiero, che è per antonomasia un ospite, dimostra di avere ancora molto da apprendere e poco da insegnare. Lo fa soprattutto quando, dopo sei anni di proprietà, non ricorda che la nostra maglia è Granata e non rossa. Ostinatamente, parlando solo di ciò che lei ha fatto dal 2011 ad oggi, ma ignorando quel che da questa piazza e da questa tifoseria ha ricevuto, ad ogni appuntamento si permette di raccontarci, o meglio rinfacciarci, la nostra storia, sottolineando che sia povera di trofei o campionati vinti.

Dimentica, però, ripetutamente, la vera storia della Salernitana, quella condita di passione e anni di militanza, sempre a testa alta. La presunzione e l’arroganza con cui si rivolge alla piazza hanno il potere di sminuire anche gli stessi meriti della sua gestione. Perchè qui nessuno ha parlato di promozione, ma non può togliere ai salernitani il lusso di sognare, credere in un progetto, in una soddisfazione che la passione e il seguito del popolo granata reclamano, meritano.

Da ultras, abbiamo soprasseduto su ogni considerazione tecnica, anche dopo un calciomercato che ha soddisfatto soltanto lei: abbiamo continuato a sostenere la nostra Salernitana, la casacca GRANATA, quella maglia che vogliamo vedere in ogni partita sudata da uomini e non da giocatori di circostanza. Abbiamo continuato a fare la nostra parte, a qualsiasi costo e con ogni sacrificio, al punto persino di risultare impopolari agli occhi di chi non conosce nè comprende la nostra Mentalità, perchè ci muove l’amore per una Storia lunga quasi un secolo.

Si, quella Storia che lei superficialmente o provocatoriamente sbeffeggia abusando della cieca passione che ci anima. Ricordi, Signor Lotito, Salerno, quanto ad attaccamento e presenza, anche quando lotta per una misera salvezza non ha nulla da invidiare neppure allo stadio di serie A in cui lei non si sente “forestiero” ma padrone di casa. Dunque, nei suoi show che ormai divertono solo se stesso, lasci perdere il passato ed esponga con chiarezza e serietà i suoi programmi futuri. Il rispetto non si compra, si dà. E nel caso della Salernitana, per lei, si tratta semplicemente di ricambiare quello che ha ricevuto. Ci creda, vale più dei milioni che ha speso».

ULTRAS CURVA SUD

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->