Cstp: il collegio dei liquidatori perde pezzi. Michele Pizzo si dimette

Scritto da , 27 Aprile 2013
image_pdfimage_print

Perde pezzi il collegio dei liquidatori del Cstp. Uno dei tre commissari della società di trasporto pubblico locale ha infatti rassegnato le proprie dimissioni dall’incarico.
Michele Pizzo, docente ordinario di economia aziendale presso la seconda Università di Napoli, ha consegnato la sua lettera di dimissioni al presidente del Collegio dei liquidatori, Mario Santocchio. Motivi personali, alla base della decisione del docente partenopeo di lasciare le stanze di piazza Matteo Luciani dopo circa un anno di lavoro in qualità di componente della commissione liquidatrice delCstp. Era, infatti, il 3 maggio del 2012 quando, insieme all’ingegnere Claudio Cicatiello presidente del consorzio Unico Campania, Michele Pizzo fu indicato dalla Provincia di Salerno, come possibile professionista cui affidare le sorti della società di trasporto salernitana che, all’epoca, era entrata da poco più di un mese in stato di liquidazione. Insieme a loro, a comporre la terna, anche l’ex presidente Mario Santocchio.
Cosa cambia con l’abbandono di Michele Pizzo? Sostanzialmente, allo stato attuale, nulla. Secondo quanto previsto dallo statuto, infatti, anche in caso di defezione di uno dei componenti del collegio di liquidazione, i lavori sarebbero potuti comunque proseguire, fermo restando il potere dell’assemblea dei soci di proporre una sostituzione di uno o tutti i componenti della commissione stessa. Dunque, le carte in tavola non dovrebbero cambiare, salvo clamorosi colpi di scena.
Motivi personali, si diceva, per i quali il professore Michele Pizzo ha preso la decisione, comunicata ieri mattina tramite una lettera indirizzata ai vertici aziendali e acquisita poi al protocollo generale del Cstp, di salutare Santocchio e Cicatiello e tornare alla sua primaria attività di docente di economia aziendale a Napoli.
Nella sua missiva, Pizzo ha esposto le motivazioni del suo abbandono, ringraziando quanti avevano riposto in lui la fiducia nell’assegnargli questo tanto importante quanto delicato incarico.
A Michele Pizzo è giunto, poi, il ringraziamento del presidente del collegio dei liquidatori, Mario Santocchio. «Al professor Michele Pizzo – ha dichiarato il presidente del CdL – va il mio più sentito ringraziamento per la proficua collaborazione assicurata in questi mesi, per la grande professionalità messa a disposizione e per il lavoro prezioso svolto nell’interesse di questa Azienda. Mi spiace che motivi personali abbiano indotto il professore Pizzo a rassegnare le dimissioni. Il Collegio di Liquidazione, che da oggi risulterà composto da due membri, continuerà il suo lavoro portando avanti con determinazione e senso di responsabilità quanto fatto finora, in piena collaborazione con il Commissario giudiziale Tommaso Nigro e nella consapevolezza di avere una precisa missione da compiere: riportare in bonis questa Azienda e rilanciarla».

 

27 aprile 2013

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->