Cstp, altre frodi: debiti pagati senza autorizzazione e nessun contratto di servizio con la Provincia

Scritto da , 2 giugno 2013

Manovre finanziarie effettuate senza previa autorizzazione del Tribunale fallimentare. Ci sarebbe anche questo alla base della proposta di revoca della procedura concordataria da parte del commissario giudiziale del Cstp, Tommaso Nigro. Un altro “atto di frode” di cui potrebbero essersi macchiati gli estensori del piano concordatario.
All’interno della corposa relazione presentata dal commercialista al Tribunale fallimentare lo scorso 28 maggio, vengono sottolineati anche movimenti di carattere economico da parte delCstp avvenuti senza rappresentare la situazione al giudice Del Forno.

 

2 giugno 2013

 

Servizi e approfondimenti sul quotidiano in edicola

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->